IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Al Ministero della Difesa Cervone presenta il libro “I Signori della Grande Guerra”

Finale L. Conferenza storica di prestigio giovedì prossimo, 15 gennaio alle 17, per il giornalista Pier Paolo Cervone. Appuntamento a Roma, Ministero della Difesa, nella sala della Biblioteca dell’Esercito, in via XX Settembre, a due passi dal Quirinale.

Davanti al Capo di Stato maggiore della Difesa, ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, e al Capo di Stato maggiore dell’Esercito, generale Claudio Graziano, che dal prossimo 28 febbraio sostituirà proprio Binelli nell’alto incarico, verrà presentato il libro “I Signori della Grande Guerra”, edito dalla Mursia di Milano in occasione del centesimo anniversario dello scoppio della Prima Guerra mondiale. Si tratta del quinto volume scritto da Cervone per la casa fondata da Ugo Mursia.

Nell’ultimo lavoro, da alcuni mesi in libreria, Cervone traccia i profili, pubblici e privati, di tutti i Capi di Stato maggiore degli eserciti belligeranti. Per la Francia Joffre, Nivelle, Pétain e Foch; per la Germania von Hindenburg e Ludendorff; per l’Italia Cadorna, Diaz, Badoglio e Caviglia; per l’Austria-Ungheria Conrad von Hotzendorf e Boroevic’ von Bojna. Oltre ai comandanti dei contingenti di Gran Bretagna (Douglas Haig) e Stati Uniti d’America (John Joseph Pershing).

In pillole altre brevi biografie. Gli italiani Capello, Giardino, Pecori Giraldi, Emanuele Filiberto di Savoia. Il francese Gallieni. I tedeschi von Falkenhayn e von Moltke jr. L’inglese John French. Sono loro i protagonisti, in positivo o in negativo, del primo conflitto veramente globale, tecnologico e industriale, che ha segnato la fine di un’epoca e stravolto la cartina geografica d’Europa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.