IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vanni Oddera “sbarca” in porto a Savona con la mototerapia: giornata di festa con i ragazzi in sella foto

Savona. “E’ molto più bello far felici gli altri che andare in moto, molto di più. Alla fine vado in moto per questo, per regalare emozioni”. Parole e musica di Vanni Oddera, che sotto il sole di Savona e tra il rombo forte dei motori sfoggia il sorriso delle grandi occasioni. Intorno a lui, quasi 200 ragazzi con gli occhi che brillano, mentre osservano i loro compagni in sella alle più belle ed elaborate moto da cross che si possano immaginare.

mototerapia palacrociere vanni oddera

Sono tantissimi, tutti felici di provare un’esperienza nuova, i giovani diversamente abili accorsi davanti al Palacrociere bis (la nuovissima estensione del terminal) per assistere allo show del Daboot Team, la squadra allestita dal campione di motocross Vanni Oddera per il suo progetto di Mototerapia: spettacoli durante i quali i disabili possono prima essere spettatori privilegiati delle evoluzioni dei campioni, e poi vivere in prima persona le emozioni e l’adrenalina del freestyle.

“Ormai sono 4 anni che seguo questo progetto – spiega Oddera – l’ho portato anche a Mosca, San Pietroburgo e Stalingrado. Ed oggi a Savona, per fortuna, la mia città natale”. Oddera infatti è di Pontinvrea: “E’ nato tutto lì, nel mio comune, e adesso lo sto portando in tutto il mondo”. Accanto a lui proprio il sindaco, Matteo Camiciottoli, insieme al presidente della Provincia Angelo Vaccarezza: pacche e sorrisi, è un giorno di festa.

Per tutto il piazzale, intanto, sfrecciano le moto dei suoi compagni. A bordo, a far loro compagnia, si alternano di continuo i ragazzi accorsi in porto. La richiesta ai piloti è sempre la stessa: “Di andare più forte – rivela Oddera – La frase ricorrente è questa: ‘è tanto bello avere il vento in faccia anche quando il vento non c’è’… è una cosa bellissima”.

Prima e dopo il momento magico in cui sono saliti in prima persona sulle selle delle moto, e di uno spettacolare motoslitta, il team ha dato prova della propria abilità con evoluzioni ed acrobazie spettacolari. Sullo sfondo il mare di Savona, in uno scenario davvero suggestivo. “La cornice che abbiamo qui è unica e spettacolare – commenta il campione savonese – e per tanti ragazzi che vengono da Firenze, Bologna o Milano questa è anche una vacanza. E’ il massimo per loro”.

Ma le evoluzioni più belle sono quei semplici giri nel piazzale, insieme ai ragazzi in festa. E’ un continuo “battersi un cinque”, in tanti chiedono il bis. Il fascino dell’adrenalina e della velocità è irresistibile. Per i piloti, invece, ad essere irresistibile è il sorriso felice dei ragazzi: “E’ stato un evento meraviglioso, fantastico. Ha aperto il cuore a tutti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.