IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tribunale di Savona non agibile, gli avvocati continuano la battaglia: fissato incontro con il Prefetto

Savona. Non si placano le polemiche intorno alle problematiche legate alla sicurezza del tribunale di Savona. Ieri il Prefetto Gerardina Basilicata ha convocato i rappresentanti dell’Ordine degli avvocati di Savona per discutere dei gravi problemi di sicurezza del palazzo di giustizia. Durante l’incontro, fissato per lunedì prossimo, saranno affrontate tutte le criticità rilevate nell’edificio attraverso l’accertamento tecnico preventivo eseguito su richiesta del Consiglio dell’Ordine: dall’assenza di certificazione di prevenzione incendi, all’assenza del collaudo statico, passando per il mancato adeguamento alla normativa antisismica (solo per citarne alcuni).

Intanto, a margine del dibattito sollevato intorno a questa situazione, si è registrata anche una spaccatura tra gli avvocati di Savona e quelli di ponente. A causarla l’ipotesi avanzata dai secondi di spostare l’attività giudiziaria nel palazzo di giustizia di Albenga, dismesso pochi mesi fa. Proprio a fronte di questa querelle per questa sera è stata convocata una riunione alle Officine Solimano che probabilmente vedrà la partecipazione di numerosi avvocati del Foro di Savona.

Sull’argomento, nel frattempo, è anche già arrivata una precisazione del Presidente dell’Ordine Fabio Cardone che, oltre ad aver scritto una mail a tutti i colleghi, ribadisce l’importanza della presenza del tribunale a Savona: “La città, che è sede istituzionale del tribunale e punto di convergenza di tutto il territorio del conprensorio, ha necessità di un palazzo funzionale, efficiente e a norma. L’avvocatura unita e il consiglio dell’ordine sono impegnati e disponibili a ricercare soluzioni per ovviare alle criticità del palazzo”.

Il presidente Cardone ha poi rinnovato l’appello alle istituzioni per trovare una soluzione: “Invitiamo il Ministero della giustizia e l’amministrazione comunale di Savona ad attivarsi ancora di più per l’esecuzione di opere che rendano sicuro il palazzo oppure per ricercare in città un edificio da adibire a palazzo di giustizia o, se le prime due non sono attuabili, di trovare un sito che consenta alla città di savona di avere finalmente i.un palazzo funzionale ed efficace. Il consiglio dell’ordine è assolutamente impegnato perché questi obbiettivi vengano realizzati in tempi brevi”. Concetti ribaditi in una nuova lettera inviata ieri dal presidente dell’Ordine al sindaco Federico Berruti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pippo

    Gli avvocati continuano la battaglia contro il palazzo inagibile pretendendo nel frattempo di continuare a restare nel palazzo inagibile.