IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tribunale di Albenga, Perrone e Ciangherotti: “Siamo soddisfatti, Cangiano la pensa come noi”

Albenga. “Esprimiamo grande soddisfazione nell’appprendere la notizia che il sindaco Giorgio Cangiano ha accolto la proposta del gruppo comunale di Forza Italia, per risolvere la mancanza di agibilità del Tribunale savonese, oggi dichiarato fuori legge, ospitando il palazzo civico del capoluogo nel notro tribunale di Albenga. Noi già da una settimana avevamo avanzato, a mezzo stampa e per lettera al Ministro Orlando, questa che agli occhi dell’intera collettività risulta essere la proposta più intelligente, fattibile e rispettosa delle tasche dei contribuenti”. Così dichiarano i consiglieri comunali di Forza Italia di Albenga, Ginetta Perrone ed Eraldo Ciangherotti, leggendo l’intervento di oggi del sindaco Giorgio Cangiano in merito al trasferimento di Palazzo di giustizia da Savona ad Albenga.

Proseguono i due esponenti di Forza Italia: “Nessuno vuol polemizzare con il sindaco Berruti in un derby Albenga contro Savona (anche perché vinceremmo noi senza alcun problema nell’attenzione sull’incolumità dei cittadini) ma stona davvero il fatto che il primo cittadino di Savona avesse respinto la nostra proposta, senza indugi e soprattutto senza essersi fatto un piccolo esame di coscienza per aver amministrato da otto anni il comune capoluogo della nostra provincia, conoscendo sin dall’inizio del suo mandato il pessimo stato e l’inagibilità del palazzo e senza mai essersi preoccupato di risolverli prima di tutto per la salute pubblica di tutte quelle centinaia e centinaia di cittadini che ogni giorno transitano a palazzo di giustizia”.

“Lo slogan ‘trasformiamo l’emergenza in opportunità’ lanciato dall’onorevole Franco Vazio, promotore da subito di una nuova opera pubblica a Savona per un altro nuovo Palazzo di Giustizia, viene così rispedito al mittente non solo da noi di Forza Italia di Albenga ma, oggi, anche dal sindaco Cangiano che per questo gesto apprezziamo ancora di più. A Savona si facciano i lavori necessari per sistemare la sicurezza del Palazzo di giustizia e, nel frattempo, trasformiamo l’emergenza in opportunità e ritorniamo ad Albenga, trasferendo il tribunale di Savona a Palazzo di giustizia di Albenga. Adesso – concludono Ciangherotti e Perrone – il sindaco Giorgio Cangiano vada oltre le dichiarazioni rilasciate sui mass media e faccia come noi, prenda contatti con la segreteria del ministero della giustizia, scriva al Ministro Orlando per chiedere un incontro e si dia da fare perchè le parole si trasformino in fatti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da smeralda

    Ecco ben detto! Ill.mo Signor Sindaco, eccole un’opportunità per dimostrarci che s’impegnerà, nell’interesse della cittadinanza albenganese, a riaprire il nostro tribunale!
    Inoltre, vogliamo parlare dei gabbiani che stanno su tetti del centro città e depositano non solo le uova…..ma ben altro.sulle nostre teste…..sui nostri terrazzi…..possiamo tentare di provvedere?

  2. Scritto da Zio Jo

    Non sembra che a Savona possano cavarsela con dei semplici lavori di ristrutturazione. Stando a quanto letto sui giornali i problemi sono di tipo strutturale, quindi l’eventuale trasferimento ad Albenga sarebbe o definitivo (poco probabile) o a lungo termine. Mi sembra comunque difficile che Albenga possa accogliere il tribunale di SV, se non sbaglio quello è ‘leggermente’ più grande.

  3. Scritto da duffy

    cosa non si fa per un minimo di visibilità! é finita, e visti i risultati delle elezioni gli albenganesi non ne possono più delle esternazioni del dottore……