IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tpl, amarezza dell’azienda e rabbia dei sindacati: “Incertezza paradossale” foto

Savona. Grande amarezza da parte dei vertici Tpl, grande preoccupazione nei sindacati. Sono i frutti dell’incertezza che regna sull’azienda del trasporto pubblico, dopo che la Regione Liguria non ha approvato il disegno di legge (la cosiddetta “leggina”) che avrebbe permesso la proroga al 30 settembre del percorso che porterà all’agenzia regionale.

tpl provincia

Il contratto di servizio scade il 30 giugno e l’agenzia unica regionale non è ancora operativa: una situazione che costringerà il presidente della Provincia di Savona Angelo Vaccarezza a firmare un provvedimento scegliendo tra due strade: operazione in house, con la conseguente perdita di autonomia di Tpl, o vendita delle quote per poter prorogare il contratto, in attesa dell’evoluzione dell’iter che costringerà la Regione ad intervenire.

“La provincia di Savona, devo dirlo con onestà intellettuale, si è comportata correttamente – afferma il presidente di Tpl, Claudio Strinati -, seguendo il percorso regionale invece di fare come Imperia e bandire una gara che ci avrebbe risolto tutti i problemi. Ora, però, ci troviamo in una situazione che ci dà grande amarezza. Lunedì approveremo il bilancio, per poter andare avanti, e poi tutto starà alla Regione che dovrà fare qualcosa entro il 31 dicembre, quando scadrà il contratto a Genova”.

Dai sindacati si leva un coro unanime: “I lavoratori hanno già fatto tanti sacrifici perché l’azienda raggiungesse l’equilibrio di bilancio, ora non devono più essere loro a pagare”. “Il problema è che si è arrivati senza certezze a 5 giorni dalla scadenza, è paradossale”, rincara la dose Claudio Schivo della Cgil. “Abbiamo bisogno di qualcuno che, dall’esterno, blocchi la regione e la faccia andare nella direzione giusta”, dice invece Roberto Speranza della Cisl.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.