IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sincro, doppio titolo per Linda Cerruti: è la numero 1 azzurra. Nella squadra, la Rari Nantes resta fuori dal podio

Savona. La numero uno del nuoto sincronizzato azzurro è lei: Linda Cerruti. Non c’era bisogno di conferme ma la portacolori della nazionale azzurra non perde occasioni per confermarsi il faro della specialità in Italia.

Due i titoli di campionessa italiana (duo e solo) con i quali la Cerruti torna a casa a conclusione dei campionati italiani estivi.

Un bottino che poteva essere ancora più ricco di soddisfazioni se nella gara a squadre la Rari Nantes fosse riuscita a salire sul podio.

Festa anche in casa dell’altra savonese Costanza Ferro che, nel doppio, conquista il titolo di campionessa italiana.

La delusione maggiore è per la Rari Nantes Savona che, dopo aver chiuso al terzo posto nella finale del “Libero combinato”, deve accontentarsi del quarto posto nella finale a squadre. Senza contare le Fiamme Oro, squadra delle forze armate, per le savonesi si tratterebbe di un argento (ieri) e di un bronzo (oggi).

Nella giornata odierna, tre le finali in programma allo “Stadio del Nuoto”.

Nel “duo”, la coppia savonese in gara per la Marina Militare, strapazza le rivali con un’esibizione da 91,3667 punti (27,3 per l’esecuzione + 36,6667 di impressione artistica e 27,4 per la difficoltà) ed un esercizio che evidenzia il pieno controllo dei movimenti, aggraziati e coordinati, e la capacità espressiva.

Alle spalle delle due campionesse della nazionale azzurra, al secondo posto Manila Flamini, capitano della Nazionale, e Mariangela Perrupato – che ha sostituito la ritirata Giulia Lapi – chiudono con 89,9667 punti (26,9 + 36,2667 + 26,8). Terze Francesca Deidda, riserva in Nazionale del duo titolare, e Camilla Cattaneo con 86,5333 punti (25,7 + 34,9333 + 25,9).

Nel “solo” Linda Cerruti (Marina Militare) si conferma al top nell’individuale italiano sulle note di “Nessun dorma” di Luciano Pavarotti con il punteggio di 91,2 (27,4+36,4+27,4). Al secondo posto il capitano della Nazionale Manila Flamini (Fiamme Oro) che rimonta e recupera una posizione rispetto ai preliminari su Beatrice Callegari (Marina Militare), punto di forza anche della Veneto Banca Montebelluna. Viola Musso (Rari Nantes Savona) chiude undicesima, la stessa posizione con la quale si era qualificata per la finale.

Sorpresa nella finale della prova a squadre dove la Rari Nantes deve accontentarsi della piazza ai piedi del podio. È una beffa per le ragazze savonesi visto che il terzo posto rimane distante solo di 0,1334.

Il titolo, alla fine, va alle Fiamme Oro che precedono la Veneto Banca Montebelluna capace di scavalcare la Busto Nuoto al secondo posto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.