IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona: la consegna delle cittadinanze onorarie Ius Soli

Savona. Domani, giovedì 5 giugno alle 12 presso la Sala Matrimoni del Palazzo Civico, verranno consegnate le cittadinanze onorarie Ius Soli del Comune di Savona. Il Regolamento comunale per il conferimento della cittadinanza onoraria e delle benemerenze della Città di Savona è stato approvato dalla Giunta il 29 marzo 2012.

In questo ambito assume particolare significato l’istituzione della cittadinanza onoraria “Ius soli”, per promuovere l’uguaglianza tra persone di origine straniera e italiana che nascono, vivono, crescono, studiano e lavorano in Italia e in particolare a Savona: il provvedimento nasce difatti con l’intento di contribuire a rimuovere gli ostacoli che la legislazione attuale frappone al raggiungimento di questo obiettivo, sino al riconoscimento da parte dello Stato della Cittadinanza Italiana per coloro che nascono in Italia.

In sostanza il riconoscimento è conferito a tutti i nati da genitori cittadini stranieri regolarmente soggiornanti e residenti in Savona, attraverso una attestazione portante stemma e scritta “Città
di Savona” e che verrà annotata in ordine cronologico in un apposito “Registro delle cittadinanze onorarie Ius Soli”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da protesta

    Nella cabina elettorale,ovunque si ponga la croce di preferenza,queste cose le dimentichiamo sempre…ricordiamoci che questa gente prende ciò che gli viene dato,e sovente nemmeno lo chiedono.

  2. gian joao
    Scritto da gian joao

    @enrica (spero che duce sia il cognome), la informo che negli Stati Uniti lo ius soli è in vigore sin dal 1868 (14esimo emendamento) dunque i figli degli emigranti italiani (quarantenati come bestie senza dubbio, ma erano anche le misure igieniche dell’epoca) erano a tutti gli effetti cittadini statunitensi.

  3. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Gli italiani …. scappano …. all’estero … per sopravvivere … al regime fiscale opprimente …
    ma qualcuno previdente ….
    pensa ad aumentare la popolazione ….

  4. lylogi
    Scritto da lylogi

    Volete farvi due risate, o avere qualcosa su cui meditare?
    Guardate le graduatorie per le scuole e gli asili del Comune di Savona…
    Noi paghiamo, e i nostri figli restano fuori…
    Adesso è quasi ora di dire basta, o di andare via…

  5. conteuguccione
    Scritto da conteuguccione

    E siamo davvero troppo ridicoli… Cittadinanza ai figli degli stranieri dimoranti a Savona, aiuti economici, sussidi, e gli italiani sfrattati, scalzati nelle liste di assegnazione alle case popolari ed anziani con pensioni da fame. Ah dimenticavo le migliaia di euro spesi per il campo Rom, dove in barba alla legge dimorano da lustri le medesime famiglie, alle quali paghiamo grazie al nostro comune acqua e luce. Bene, benissimo…