IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, dal 1 luglio al via “Scopamare”: navi pattuglieranno la costa alla ricerca di rifiuti galleggianti foto

Più informazioni su

Savona. Dal 1 luglio parte sulle spiagge savonesi il servizio Scopamare, per la raccolta dei rifiuti galleggianti tra la spiaggia libera Piazzale Eroe dei due Mondi e la foce del torrente Quiliano, finanziato dal Comune di Savona insieme ad Associazione Bagni Marini, con la collaborazione di Autorità Portuale e Ata.

“E’ un importante servizio nell’ambito della Bandiera Blu, frutto di una bella collaborazione tra Autorità Portuale, Associazione Bagni Marini, Comune di Savona e Ata – afferma l’assessore all’Ambiente Jorg Costantino – La raccolta di rifiuti galleggianti è un servizio in più a garanzia dei bagnanti che contribuisce alla buona qualità della acque savonesi e che va ad aggiungersi ai servizi allestiti per le spiagge delle Fornaci e del Prolungamento a Mare sotto piazzale Eroe dei Due Mondi”.

Lo “scopamare” sarà effettuato da un mezzo nautico debitamente attrezzato per la raccolta dei rifiuti in mare, con l’utilizzo di una unità lavorativa, per 5 ore giornaliere di perlustrazione del tratto di mare compreso tra la spiaggia libera nella zona di Piazzale Eroe dei due Mondi e la foce del torrente Quiliano. Nel servizio è compresa la reperibilità per interventi mirati su situazioni di emergenza con l’eventuale aggiunta di un secondo mezzo nautico.

Per il servizio saranno utilizzate imbarcazioni messe a disposizione dall’Autorità portuale, abilitate alla navigazione all’interno della fascia protetta dei 200 mt da riva, riservata alla balneazione, in modo da rendere lo stesso più efficace proprio dove la presenza di eventuali rifiuti galleggianti risulta essere più impattante. Il conferimento dei materiali di risulta verrà effettuato presso un punto di raccolta debitamente predisposto a riva da Ata. Le unità lavorative adibite al servizio saranno in possesso del brevetto di assistente bagnanti, in quanto se necessario sarà possibile fronteggiare eventuali esigenze di soccorso in mare e/o emergenze.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.