IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, Capitaneria di Porto: conclusa la seconda edizione del “Progetto alternanza scuola-lavoro” foto

Più informazioni su

Savona. Si sono svolte ieri pomeriggio, martedì 3 giugno, nella sede della Capitaneria di Porto di Savona, le celebrazioni per la conclusione del percorso di “alternanza scuola-lavoro” che ha visto coinvolti gli studenti del quarto anno dell’Istituto tecnico “Ferraris Pancaldo”, come ausiliari in forze della Guardia Costiera per un periodo di due settimane.

All’incontro hanno partecipato, oltre che gli alunni coinvolti e le loro famiglie, anche i promotori del progetto. Alessandro Gozzi, dirigente del Ferraris Pancaldo, Enrico Moretti, Comandante della Capitaneria, Gianluigi Miazza, presidente Autorità Portuale, Luciano Pasquale della Camera di Commercio, Angelo Vaccarezza, presidente della Provincia di Savona, il dottor Tommasi dell’Inail e per la Prefettura di Savona il dirigente Marco Di Giovanni.

Attraverso il tirocinio pratico, i ragazzi del Nautico, hanno avuto la possibilità di conoscere, dall’interno, la realtà lavorativa marittima e portuale verso la quale sono destinati ad operare al termine del percorso di studi intrapreso.

Guidati dai propri insegnanti e del personale della Guardia Costiera nei principali settori di attività delle capitanerie, gli studenti hanno svolto attività teoriche e pratiche di salvaguardia della vita umana in mare, controllo del traffico mercantile, sicurezza della navigazione, gestione amministrativa del personale marittimo e del demanio, pesca e tutela ambientale. Un curriculum scolastico importante per i futuri ufficiali savonesi.

“Ho avuto occasione di incontrare i ragazzi coinvolti per pochi minuti – ha dichiarato Gianluigi Miazza – ma sono rimasto piacevolmente colpito nel conoscere dei giovani con le idee ben chiare. Anche in negativo. L’esperienza in Capitaneria gli ha permesso di capire se questo è il percorso per le loro scelte future o se preferiranno altro in campo marittimo,ed è la cosa più importante nonché l’obiettivo del progetto di alternanza che oggi siamo qui per celebrare”.

Il successo del peridio di tirocinio è da ricercare anche in tutte le realtà, locali e nazionali, coinvolte. “Fare rete per creare opportunità del genere è necessario perché l’esperienza funzioni e questa ne è la prova. Senza l’aiuto e l’entusiasmo della Capitaneria e del Comandante Moretti ci avremmo messo di più per rendere il progetto cosi coinvolgente e funzionale, anche per quel che riguarda la bella opportunità, presentata oggi, delle borse di studio che il Gruppo Piloti del porto offre agli studenti più meritevoli del Nautico e le possibilità che tutti gli enti hanno dato o daranno agli studenti”.

Il progetto è stato sviluppato dall’istituto scolastico in collaborazione con la Capitaneria di Porto, Camera di Commercio, Provincia di Savona, Autorità Portuale, Inail, Mondo Marine, Corsica Ferriers, Costa Crociere, il gruppo Piloti e il gruppo Ormeggiatori del porto di Savona e la Prefettura di Savona.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.