IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pianta di marijuana nel giardino di casa: “Era per uso personale e terapeutico”, ma il giudice lo condanna

Savona. Nell’agosto del 2013 era finito in manette dopo che nel giardino della sua casa, in via Mentana, a due passi dalla caserma dei carabinieri, i militari avevano trovato una mini piantagione di marijuana. Nell’abitazione di un trentaquattrenne savonese, I.F, erano stati trovati anche altri 214 grammi, in foglie, della stessa sostanza. Per quella vicenda, l’uomo era finito a giudizio con l’accusa di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti.

Questa mattina in tribunale è stato condannato a sei mesi di reclusione e 1500 euro di multa solo per l’accusa di coltivazione, mentre per quella di detenzione ai fini di spaccio è stato assolto. I.F. al giudice ha spiegato di aver utilizzato la marijuana per uso personale e per scopi terapautici. L’imputato, come certificato dalla documentazione che il suo legale Alessandro Stipo ha depositato in aula, in quel periodo stava poco bene e veniva effettuando dei cicli di chemioterapia. Di conseguenza, il suo difensore, aveva chiesto l’assoluzione sostenendo che la droga non fosse finalizzata allo spaccio, ma solo all’uso personale e per di più giustificato dai motivi di salute.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.