IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Miserando atque eligendo”: l’opera degli infioratori di Ranzi in onore di Papa Francesco foto

Pietra Ligure. Questa mattina Papa Francesco è stato accolto dallo spettacolo dell’Infiorata storica di Roma, giunta alla quarta edizione. L’iniziativa, organizzata in collaborazione con l’Associazione Nazionale Infiorate Artistiche Infioritalia e l’Associazione Nazionale Città dell’Infiorata, rientra nell’ambito del quinto Congresso internazionale delle arti effimere.

Cinquantadue delegazioni provenienti da diverse parti del mondo (Argentina, Messico, Giappone, Spagna, Germania) e da varie regioni d’Italia hanno realizzato, tra ieri e oggi, le loro opere, a ridosso di piazza San Pietro. Tutte i quadri hanno dimensioni standard, ovvero 8 metri per 6, ma ogni delegazione ha potuto usare la tecnica di infiorata preferita.

Dall’alba di oggi, quindi, lungo via della Conciliazione ed in piazza Pio XII, è stato possibile ammirare oltre tremila metri quadrati di opere d’arte floreali. Un’esplosione di colori ha allietato lo sguardo delle migliaia di persone che hanno assistito alla Messa e all’Angelus di Papa Francesco.

Cinquecento i partecipanti, 1500 i maestri infioratori che hanno utilizzato circa 500 mila fiori, 2 tonnellate di sale e 100 sacchi di trucioli di segatura. Il tutto per rendere omaggio all’antica tradizione delle decorazioni floreali, nata proprio a Roma nella prima metà del XVII secolo in occasione della festa di San Pietro e Paolo, i patroni della capitale.

Tra i maestri infioratori provenienti dalla Liguria c’erano quelli del Circolo Giovane Ranzi di Pietra Ligure. Il loro lavoro è iniziato nel tardo pomeriggio di ieri, per concludersi poco dopo l’alba di questa mattina.

La delegazione di Ranzi ha partecipa al congresso in quanto organizzatrice della rassegna nazionale di infiorate artistiche “Pietra Ligure infiore”, manifestazione triennale diventata nel giro di pochi anni, per numero di partecipanti e dimensioni delle opere realizzate, una delle più importanti rassegne del settore a livello nazionale.

Il lavoro degli artisti pietresi, che ha riscosso un notevole successo e i complimenti di chi ha potuto ammirarlo, raffigura lo stemma di Papa Francesco recante il suo motto: “Miserando atque eligendo”.

Lo scudo blu è sormontato dai simboli della dignità pontificia. In alto, campeggia l’emblema dell’ordine di provenienza del Papa, la Compagnia di Gesù: un sole raggiante e fiammeggiante caricato dalle lettere, in rosso, IHS, monogramma di Cristo. La lettera H è sormontata da una croce; in punta, i tre chiodi in nero. In basso, si trovano la stella e il fiore di nardo. Ponendo nel suo scudo tali immagini, il Papa ha inteso esprimere la propria particolare devozione verso la Vergine Santissima e San Giuseppe.

E’ un periodo intenso per gli appassionati di quest’arte del Circolo Giovane Ranzi. Sette giorni fa i suoi maestri infioratori si erano dedicati all’infiorata di Ranzi, la tradizionale manifestazione che si tiene ogni anno nella frazione di Pietra Ligure in occasione del Corpus Domini.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.