IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Maersk, svolta del sindaco di Vado: “Via i ricorsi, ricollocare i lavoratori Reefer”

Vado L. L’annuncio è ufficiale e arriva dal sindaco di Vado Ligure Monica Giuliano che nel corso dell’incontro per la vertenza Reefer in Autorità Portuale: il Comune di vadese ritirerà ogni ricorso pendente da parte dell’amministrazione contro la realizzazione della piattaforma Maersk.

Sopralluogo piattaforma Maersk

Una svolta epocale per Vado Ligure dopo cinque anni di forte opposizione del Comune vadese alla nuova infrastruttura portuale: “Sarà una delle prime delibere della nuova giunta: la piattaforma è in costruzione è rappresenta una occasione di sviluppo e lavoro che non va persa, ma governata nell’interesse della comunità vadese”.

“E’ un segnale importante rispetto alla crisi industriale e di lavoro sul nostro territorio. Servono le opere a Vado Ligure, realizzando in maniera costruttiva gli interventi previsti nell’accordo di programma che riguardano la stessa riqualificazione urbanistica del nostro fronte mare”.

“Si dovrà parlare con APM Terminals e faremo delle richieste precise in termini di occupazione: serve avviare la formazione necessaria per i lavoratori che andranno ad operare in porto, nella piattaforma, valutando intese precise sulla ricollocazione di personale in esubero come nel caso della Reefer. Il lavoro rimane la priorità ed è tempo di dare risposte concrete” conclude il sindaco Giuliano.

Infatti per Reefer l’esito dell’incontro odierno rimane ancora interlocutorio e dai sindacati non sono arrivati commenti diretti: tutto aggiornato ad un nuovo faccia a faccia previsto per mercoledì 11 giugno, quando si dovrà definire l’accordo che era stato siglato tra le parti lo scorso dicembre con l’attivazione di corsi di formazione e l’aggiornamento continuo di un database del lavoro portuale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da stefanino

    E soprattutto ricollocare i ragazzi che erano a contratto e che sono stati i primi essere lasciati a casa dalla Reefer !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. Scritto da rapalino

    Primo ricordatevi che la piattaforma da quello che si vede è ben lungi dall’essere pronta……………..è poco più che un ammasso di terra.

    Secondo penso che il personale di Reefer non abbia gran bisogno di formazione

    Terzo ricordatevi del personale Terminal Rinfuse che è in grosse difficoltà al pari del personale di cui sopra

    Le prospettive o almeno la buona volontà ci sono…………….speriamo bene

  3. Scritto da himba

    Bloccare i ricorsi al tar comporterà dei costi sicuramente alti che non dovranno pagare di nuovo i cittadini….quindi si facciano pagare alla precedente giunta di Caviglia Guelfi & company….