IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano, il Comune potenzia la videosorveglianza grazie al contributo delle “giostre”

Nasce la prima collaborazione tra il Comune di Loano e una azienda privata per il potenziamento del sistema di videosorveglianza.

La ditta che gestisce le giostre sul lungomare all’altezza di Campo Cadorna ha contribuito economicamente per l’installazione di telecamere a tutela delle giostre e dello spazio pubblico nell’area dell’incrocio tra Piazza Cadorna e Corso Roma.

“A circa un anno di distanza dalla presentazione del rinnovato sistema di videosorveglianza, che conta su oltre sessanta telecamere – dice il Sindaco Luigi Pignocca – realizziamo un primo accordo con i privati per garantire una maggiore sicurezza e per scoraggiare i malintenzionati. Ci auguriamo che anche altre imprese del territorio siano interessate a collaborare per ampliare il sistema di controllo. Un potenziamento è stato già realizzato dal Comando di Polizia Municipale con l’installazione di videocamere sulle strade di accesso e sul piazzale di Monte Carmelo e in via delle Caselle, nei pressi dell’Asilo S. Stella.”
“Collegarmi al sistema di videosorveglianza comunale, – dichiara Annamaria Mornese – è stata un’ottima opportunità che mi ha permesso di potenziare la presenza di telecamere nell’area dove si trova la mia attività. Mi auguro che questa iniziativa possa dissuadere ladri e teppisti dal commettere furti e atti vandalici. Sono certa che il mio esempio sarà presto seguito anche da altre imprese.”

“La videosorveglianza insieme all’adesione al “Nuovo Patto per la Sicurezza” rappresentano importanti strumenti delle politiche di sicurezza urbana integrata, – dice l’Assessore Luca Lettieri – promosse in collaborazione con le Forze di Polizia del territorio. Nell’ottica di potenziare e migliorare il sistema di videosorveglianza, in particolare sul traffico veicolare, da poco abbiamo raggiunto un accordo con il Comune di Borghetto S.S. che ci permetterà di condividere le spese di acquisto per l’installazione di telecamere al confine tra le due città. Tale rilevatore consentirà di identificare le targhe dei veicoli che transitano sul confine in corrispondenza di Via Pontassi.”

L’adesione nel 2010 al Progetto “SiCom-Sicurezza in Comune” ha consentito al Comune di Loano di inserirsi nelle azioni mirate ad estendere alle Polizie locali gli strumenti di controllo e denuncia precoce dei reati per garantire maggiore sicurezza sul territorio e circolarità delle rilevazioni e degli interventi effettuati dai vari corpi di Polizia, attraverso il collegamento alla banca dati del CED Interforze. In tale contesto la videosorveglianza costituisce una fonte importante di acquisizione di dati e fonti di prova.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.