IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lega Pro, dall’esonero alla riconferma di Corda: gli scenari del Savona calcio 2014 – 15

Savona. Chi avesse 1€ da scommettere e volesse puntarlo su chi sarà nella prossima stagione il tecnico del Savona, avrebbe serie difficoltà nell’individuare l’opzione vincente.

La situazione, ad ora, dice che Ninni Corda ha un contratto fino al 2015 e sta lavorando al futuro del club per sostituire i tanti giocatori (Aresti, Altobello, Virdis) già partiti e quelli che dovessero partire.

Vista l’aria, però, nessuno potrebbe essere certo che questo sarà l’esito alla partenza della prima Lega Pro unica.

Da casa Savona, nessuna dichiarazione ufficiale ma trapela l’irritazione per quanto sta succedendo in queste ore. Tirare fuori determinate cose, si sottolinea, ha impedito di gioire per un risultato incredibile che è merito di tutti.

Per di più, la CO.VI.SOC, fanno notare, non ha mai sanzionato in alcun modo la società del cav. Dellepiane.

A microfoni spenti si ribadisce che la squadra si iscriverà regolarmente e che il progetto di crescita triennale va avanti come annunciato e che mister Corda avrà lo stesso budget della scorsa stagione.

Potenziamento del settore giovanile con l’innesto di nuovi tecnici; creazione di strutture per gli allenamenti e una joint venture per il rimodernamento dello stadio saranno gli obiettivi per un progetto che, seppur difficile da portare avanti vista la situazione generale di crisi, continua.

Ma, certamente, dopo gli ultimi eventi, la situazione non è più quella di unità d’intenti che, solo qualche settimana fa, sembrava essere la forza del Savona.

A voler prefigurare scenari, tre appaiono oggi le ipotesi.

La prima dice che Ninni Corda e il cav. Dellepiane trovano il modo per continuare almeno fino alla scadenza naturale del contratto e costruiscono una squadra capace, nella peggiore delle ipotesi, di difendere la categoria.

La seconda e la terza portano allo stesso risultato (l’addio) ma da strade diametralmente opposte. In un caso, potrebbe essere il tecnico a spingere per la rottura forte di un’eventuale proposta – vedasi Novara.

Nell’ultimo caso, invece, il cav. Dellepiane potrebbe impuntarsi ed esonerare il tecnico costringendolo ad un anno di stop. In quest’ultimo caso, però, il Savona dovrebbe pagare l’allenatore per rimanere fermo o sperare che Corda si accasi altrove. E trovare un nuovo allenatore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.