IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Inchiesta Vada Sabatia, per Sola il gip concede i domiciliari

Vado L. Dopo che il gip del Tribunale di Savona Fiorenza Giorgi aveva respinto per due volte la richiesta del suo legale, Carlo Manti, e con un ricorso già presentato al Tribunale del Riesame, è arrivata dal giudice per le indagini preliminari savonese l’ok per la scarcerazione di Alessandro Sola, arrestato nell’ambito dell’inchiesta sulla Rsa Vada Sabatia con l’accusa di abusi sessuali: per lui sono stati concessi gli arresti domiciliari. Sola lascia, quindi, la cella del penitenziario di Sanremo dove è detenuto.

L’indagato è accusato di aver abusato sessualmente di una paziente minorata psichica (dalla quale avrebbe ricevuto un rapporto orale), una contestazione che da subito aveva respinto con decisione salvo poi ammettere la propria responsabilità. L’accoglimento della richiesta da parte del gip è arrivata dopo le ammissioni dello stesso Sola nel corso dell’interrogatorio, valutando non più necessaria la permanenza in carcere.

Nell’ambito dell’indagine condotta dagli uomini della Finanza, coordinati dal pm Giovanni Battista Ferro, proseguono ancora gli accertamenti stabilire se ci siano state omissioni da parte dei dirigenti della struttura. Gli inquirenti stanno ancora verificando se di ciò che accadeva nel nucleo 3D i dirigenti fossero o meno informati, ma anche se i controlli sull’operato di chi assisteva i disabili fossero adeguati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da protestaligure

    Di solito i delinquenti non pagano.Comune di Roma decine di dipendenti timbrano e se ne vanno pagati dai cittadini .Nessun licenziamento. Questi picchiano ,violentano chi dovrebbero assistere e non sono in galera.(ci sono i video delle forze dell’ordine