IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Comune di Savona sta con i delfini: sottoscritta la Carta di Partenariato Pelagos

Savona. Oggi, giovedì 12 maggio 2014, la Giunta Comunale ha deliberato l’approvazione della Carta di Partenariato Pelagos a salvaguardia della presenza dei mammiferi marini nel Santuario dei Cetacei.

“E’ un atto non solo simbolico, che permette di rendere più forte questa vera e propria alleanza di Comuni per la difesa delle balene e dei cetacei che vivono nel nostro bellissimo Santuario Pelagos – ha sottolineato l’assessore all’Ambiente Jorg Costantino – La nostra delibera rafforza il progetto di tutela del flusso di balene che passano nel Santuario, con l’idea di puntare sempre di più in futuro su un turismo ecosostenibile”.

Il Santuario Pelagos è stato formalmente istituito e riconosciuto nell’Accordo internazionale firmato nel 1999 tra l’Italia, il Principato di Monaco e la Francia per la protezione dei mammiferi marini e del loro habitat. La firma di questo partenariato, attualmente sottoscritto, compreso Savona, da 51 amministrazioni comunali italiane (23 in Liguria) impegna ogni Comune aderente ad adottare per quanto di competenza le soluzioni che abbiano l’impatto minore sui cetacei; a favorire le azioni pedagogiche e di informazione; a contribuire a ridurre al massimo le attività che hanno un impatto sui mammiferi marini, inclusa la “demotonautizzazione sportiva”; contribuire a monitorare gli eventuali spiaggiamenti di mammiferi marini o di altre specie marine lungo il proprio litorale.

In virtù di questo impegno ogni Comune aderente potrà esporre la bandiera del Santuario e partecipare ad un progetto di grande rilevanza ambientale per il Mediterraneo e per i mammiferi marini che lo popolano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.