IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale, non ha i soldi per pagare la pizza: costretto a spogliarsi nel dehors e cacciato in mutande

Più informazioni su

Finale Ligure. Episodio a dir poco movimentato nella tarda serata di ieri in uno dei più noti locali della passeggiata finalese: un cliente, dopo aver cenato all’interno del dehors, ha manifestato alla cameriera l’impossibilità di saldare il conto.

Secondo quanto raccontato ad IVG.it da un testimone l’uomo, un cinquantenne piemontese, residente nella zona di Biella, all’apparenza anche leggermente alticcio prima di sedersi, ha discusso con i titolari e poi è stato accerchiato dal cuoco e da altri colleghi.

La passeggiata era quasi deserta e l’uomo era l’ultimo cliente del locale: ad assistere alla scena un passante che, preoccupato per quanto stava accadendo, ha avvisato i carabinieri.

I dipendenti del locale hanno prima intimato al 50enne di vuotare le tasche e il portafoglio e, dopo aver constatato l’assenza di denaro, l’hanno costretto l’uomo a spogliarsi e a rimanere in mutande. A questo punto il 50enne è stato cacciato dal dehors scalzo e senza indumenti.

Poco dopo sono intervenuti anche i carabinieri della stazione finalese, che hanno accertato quanto accaduto. Il cliente è stato identificato ed i titolari del locale potranno far scattare nei suoi confronti una querela di parte per “insolvenza fraudolenta”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. poubelin
    Scritto da poubelin

    Hanno fatto benissimo. Troppi furbetti credono di farla sempre franca. Gli è andata bene che non l’hanno caricato di botte e se le sarebbe meritate.

  2. Scritto da emanuele.berto.sv

    geniali

  3. unbe
    Scritto da unbe

    io denuncerei anche i proprietari. Non si trattano così le persone. Non ti paga? Chiama i carabinieri.

  4. Scritto da briant88

    Per i raffinati gestori della pizzeria nulla? Per quanto leggo sembra assolutamente normale costringere una persona ( ancorché insolvente ) a spogliarsi e a frugargli nelle tasche dei pantaloni. Non mi pare che questa sia la procedura giusta. A titolo informativo nel medio evo passavano direttamente alla fustigazione. La butto li, potrebbe essere un’idea per la prossima volta.

  5. Scritto da ned

    E a loro niente denuncia? E normale quello che hanno fatto? Dovevano chiamare chi di competenza e basta.. Chi può dire che non gli hanno preso i soldi dalle tasche se era ubriaco..