IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Due uomini amoreggiano in bella vista nei bagni dell’Iper di Savona: denunciati

Savona. Una passione irrefrenabile, o forse il fascino della trasgressione. Quale che sia la ragione, per due cinquantenni questa mattina è scattato un istante di pura “follia”, con effusioni troppo spinte nei bagni del centro commerciale che alla fine sono costate loro una denuncia.

L’episodio si è verificato stamane, intorno alle 11, nelle toilettes del primo piano del Centro Commerciale Il Gabbiano (quelle vicino alle casse e agli uffici della direzione). Un cliente si è avviato verso i bagni e ha udito degli strani rumori: nell’avvicinarsi alla porta ha notato due uomini, entrambi italiani sulla cinquantina, che si scambiavano “coccole proibite”. I due non erano chiusi in uno dei bagni dotati di porta ma stazionavano in bella vista nella zona degli orinatoi, talmente assorti da non accorgersi di essere stati visti.

Il cliente ha deciso allora di chiamare la sicurezza: quando i vigilantes sono arrivati, hanno sorpreso i due uomini con i pantaloni abbassati, nell’atto di procurarsi piacere a vicenda. La reazione dei due cinquantenni, evidentemente per nulla imbarazzati dalla situazione (d’altronde non avevano fatto nulla per nascondersi) è stata quantomeno singolare: “Non potevate aspettare ancora un po’? Siamo sul più bello”.

Gli addetti alla sicurezza non si sono fatti però intenerire da tanta passione, ed hanno chiamato la polizia: e per i due uomini è arrivata puntuale una denuncia per atti osceni in luogo pubblico. Non è dato sapere se i due siano o meno una coppia, o se al contrario abbiano magari moglie e figli: quel che è certo, però, è che la prossima volta converrà loro scegliere un luogo più appartato per scambiarsi effusioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da NoNickNoName

    aurora fatti curare da uno bravo. e se entrava un bambino di 6 o 7 anni? tutto normale? poi vi lamentate quando a 14 stuprano le ragazzine e quando li beccano si chiedono anche il perché di tanto scandalo….con gli esempi che hanno da adulti bacati è il minimo. OGNUNO FACCIA COSA MA VUOLE A CASA PROPRIA

  2. Scritto da thebrave75

    Cara Aurora,
    per quanto rispetti l’omossessualità e creda fermamente che ogniuno sia libero di vivere la propria sessualità come crede, penso che quello non fosse il luogo adatto per certi atteggiamenti. Pensa se in quel quel momento fosse entrato un bambino (magari il tuo se ne hai uno) e non un uomo per andare a fare i propri bisogni. Non credo che sarebbe stato lo spettacolo ideale per un minore. E lo stesso sarebbe se in quell’atto fossero stati coinvolti un uomo ed una donna. Quindi più che corretto aver chiamato i vigilantes e ancor più la denuncia per atti osceni. Tanto di cappello alla passione dei due signori ma data anche la loro età dovrebbero avere la maturità di consumarla in luoghi privati.

  3. Scritto da aurora

    il signore non poteva farsi i cavoli propri, ossia fare quello x il quale era andato ai bagni, dopotutto si tratta di maggiorenni, oppure ha kiamato la sicurezza x invidia