IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

C’è il progetto per la depurazione nel ponente, 4,2 mln di euro: si attende il sì di Albenga

Provincia. E’ definitivo il progetto per la depurazione nel ponente savonese con l’ok al collegamento dell’albenganese con il depuratore consortile di Borghetto. Lo studio Filse, nell’ambito degli accordi tra gli enti, ha stabilito fattibilità economica ed esecutiva in relazione alle risorse a disposizione.

depuratore ceriale borghetto

4,25 mln la cifra complessiva dei lavori, 2 mln dalla Regione, 1,5 mln di euro dal Comune di Albenga e altri 750 mila euro messi dalla Provincia di Savona. In questo modo si potrà partire ufficialmente con l’iter di realizzazione con un progetto esecutivo e mettere in atto i primi lavori, stoppando così la possibile infrazione comunitaria in atto per il savonese. “13-17 mila euro al giorno che la realtà savonese dovrebbe pagare…” ricorda il presidente della Provincia di Savona Angelo Vaccarezza, annunciando che ormai le scelte per la depurazione sono fatte e bisogna accelerare con l’iter.

“Ricordiamoci che c’è stato un momento in cui nel ponente savonese erano previsti addirittura 5 depuratori, a Pietra, Borghetto, Albenga, Alassio e Andora… in pratica la lotta contro le economie di scala, una follia – commenta Vaccarezza ripercorrendo la lunga vicenda del depuratore consortile – Quello di Villanova d’Albenga in particolare è stato un problema: era progettato in modo insostenibile, con costi di gestione esagerati. Per fortuna siamo stati ascoltati”.

“Sono certo che proseguiremo, ora è finito il tempo delle incertezze, c’è il progetto e la soluzione, con il grade contributo di Burlando e la Regione, e ci sono le risorse economiche adeguate per risolvere il problema. Chi si metterà contro dovrà assumersene la responsabilità. Noi siamo pronti a partire, con un carico ambientale monitorato e non impattante per il territorio…” conclude Vaccarezza.

Sul fronte dell’ok finale di tutti gli enti resta formalmente in sospeso solo il Comune di Albenga, dopo i sì arrivati prima dalla Guarnieri e poi dal commissario. Tuttavia Cangiano ha sempre detto che il nuovo depuratore resta una priorità, per questo si è fiduciosi che questa volta lo spettro dell’infrazione comunitario sia solo un ricordo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Fido Bau

    Qui

    http://www.ivg.it/2010/07/pd-udc-e-idv-attaccano-in-provincia-su-depuratore-ingauno-centrodestra-battuto/

    si ricorda che il PD già nel luglio 2010 ha bloccato il collegamento tra Albenga e Borghetto.

    Siamo così sicuri che ora Cangiazio sia favorevole a questa soluzione?

    Perchè sino ad ora ha detto e ridetto che vuol risolvere il problema della depurazione ma non ha mai detto esplicitamente che lo vuole risolvere con il collegamento di Albenga con Borghetto.

    Che qualcuno gli sussurri nelle orecchie
    Depuratore Ingauno Depuratore Ingauno
    Ah che bei tempi! Riproviamoci

  2. quovadisdomine
    Scritto da quovadisdomine

    x tmax500: sono gia’ attaccati … dal sito del depuratore consortile … ” Attualmente i Comuni aderenti sono: Balestrino, Boissano, Borghetto S.Spirito, Borgio Verezzi, Ceriale, Giustenice, Loano, Magliolo, Pietra Ligure, Toirano.”.

  3. Scritto da tmax500

    Allacciare Albenga vorrebbe dire non allacciare Pietra Ligure, Borgio Verezzi e Comuni del Maremola che , se va bene, vedranno la depurazione nel 2020.

  4. Scritto da prettydog53

    fatemi capire …. un depuratore per albenga-alassio-laigueglia sarebbe costato 140 MILIONI DI EURO????
    ma chi fa i calcoli? come ci si può a fidare? ora ne spendiamo 4 MILIONI per la progettazione e i primi lavori … e poi? vaccarezza e burlando non possono raccontare solo la mezza messa, vorremmo sapere di cosa parliamo, perché piuttosto ci conviene pagare la sanzione europea per i prossimi 150 anni!!
    per risparmiare la soluzione è solo una: FAR PASSARE I TUBI IN MARE

  5. quovadisdomine
    Scritto da quovadisdomine

    Ma ad Albenga non c’ é piu’ un po’ di spazio per costruire un depuratore? Cosi’ si scava di meno e la caçça smette di girare nei tubi …