IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Arnasco, dopo l’uliveto ecco il team building per i muretti a secco

Più informazioni su

Arnasco. La cooperativa olivicoltori di Arnasco dopo il successo del team building nell’oliveto, lancia quello con i muretti a secco, invitando a sperimentare questo nuovo prodotto turistico dedicato al segmento aziendale-business, le figure apicali della scuola ligure.

L’occasione del primo educational è stata fornita dall’assessorato regionale all’Istruzione e alla Formazione che utilizzerà la tecnica dell’ “imparare a fare squadra” mettendo insieme docenti e dirigenti di istituti statali e della formazione professionale che nella giornata di domenica 8 giugno, dalle 8.00 alle 13.00, si cimenteranno, per la prima volta in Italia, nella costruzione di muretti a secco.

Il team building progettato dal Centro Studi sul Turismo dell’Alberghiero di Alassio è organizzato dalla Cooperativa olivicoltori, in collaborazione con Elfo Liguria, Scuola Edile di Savona, con il coordinamento dell’assessorato alla formazione e all’Istruzione di Provincia di Savona e Regione Liguria.

Presidi, direttori e docenti dei Centri di Formazione per l’intera mattinata si sfideranno, su attività ludico-didattiche quali il wiki brand e l’utilizzo del social network, nella promozione del prodotto, con la realizzazione di un muretto a secco, la prova di degustazione degli oli e per finire la prova di cooking team building, a cura dell’Antico Ordine dei Cavalieri di Adelasia, con la preparazione del pranzo comunitario che sarà incentrato su ricette e prodotti tipici della bassa Valle Arroscia.

Dopo la prima esperienza italiana di team building nell’oliveto condotta dagli imprenditori agricoli della cooperativa olivicola di Arnasco, guidati dal presidente Luciano Gallizia, è la volta, sempre nella città “dell’Arnasca”, di un’altra peculiarità del nostro entroterra che si trasforma in un prodotto turistico unico in grado di innovare la nostra offerta agli ospiti nella bassa stagione.

L’entroterra si dimostra, ancora una volta, come vero valore aggiunto da abbinare all’offerta, ormai matura, della nostra costa e sottolinea come la collaborazione e l’integrazione tra territori, aziende e prodotti siano l’unica via possibile alla destagionalizzazione del turismo ligure.

A condurre i team, nelle attività di ingegneria naturalistica ed enogastronomiche, oltre allo staff e al presidente della cooperativa Luciano Gallizia, l’assessore regionale Pippo Rossetti, l’assessore provinciale Giorgio Sambin, il dirigente della provincia di Savona Anna Antolini, il presidente di Elfo Liguria Angelo Toscano, il Direttore della Scuola Edile di Savona Antonio Miglio, i docenti dell’alberghiero di Alassio Antonella Annitto, Monica Barbera, Daniele Cuminetti, e Franco Laureri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.