IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Andora, il “Mercatino del contadino” torna in una nuova location

Più informazioni su

Andora. Nuova sede per il “Mercatino del contadino” che da sabato 28 giugno, dalle 8 alle 13, porterà i suoi prodotti a chilometro zero nei Giardini di Piazza Caduti di Nassiriya, acconto alla piazza dove si svolge il mercato settimanale. Una nuova sede più centrale, dove i banchi, disposti lungo le aiuole dei giardini, proporranno frutta e verdura di stagione, fiori, piante, aromatiche e lavorati sott’olio delle aziende agricole della Val Merula. Non mancherà poi il famoso basilico di Andora.

Il mercatino, organizzato dal Comune di Andora in collaborazione con la Cooperativa Ortofrutticola Andorese, ospiterà anche alcune aziende di fuori zona che saranno invitate e selezionate per la particolare qualità dei prodotti proposti come il formaggio di pecora brigasca “presidio Slow Food” presente da già da questo sabato. Non mancheranno anche produttori vinicoli

“Il mercatino del contadino di Andora permette a turisti e residenti di acquistare direttamente da chi produce. E’ un’iniziativa che valorizza le nostre eccellenze ed i prodotti tipici del territorio e che può avere anche una forte attrattiva turistica – dice Marco Giordano, consigliere delegato all’Agricoltura –. La nuova sede è più ideona perché più centrale. Presto sarà attrezzata con rampe per renderla accessibile ai disabili. In questa prima giornata ci saranno dei volontari che aiuteranno le persone in carrozzina”.

Questo l’elenco delle aziende partecipanti: Cooperativa ortoflorofrutticola andorese, Azienda agricola Hamm Christine, Azienda Simoncini Danila, Vivaio Rocchetti, Azienda agricola Cardone Giuseppe, Vivaio Mantello Walter, Azienda agricola Giordano Filippo, Azienda Castellari Lina, Azienda agricola Sorrentino Cristian; i formaggi del Boschetto di Lo Manto che produce il formaggio con latte di pecora brigasca presidio Slow Food.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. .
    Scritto da .

    per vivalassio, infatti Molino Nuovo è una cattedrale nel deserto, solita speculazione edilizia. Andora aveva già molta offerta a livello immobiliare e non era il caso di diluirla con Molino e le ultime costruzione in zona del comune. L’entroterra è già abbastanza valorizzato, non si può certo prendere di investire ingenti somme di denaro con trenini o altro per portare turisti a costo zero. Il turista deve ricevere maggiori informazioni tramite l’accoglienza turistica e poi muoversi come meglio crede e valutare se investire tempo e denaro per visitare Molino Nuovo.

  2. .
    Scritto da .

    Era ora, anche perchè utilizzare un trenino per andare a vedere Molino Nuovo era un’assurdità visto che si parla di km 0, inoltre è meglio concentrare il turismo in centro città.

  3. Scritto da vivalassio

    Questa fiera si svolgeva fino a poco tempo fà nella zona di Molino Nuovo.

    Ma come, il nuova Giunta, oltre a tutto il resto, non doveva valorizzare l’entroterra??

    Se sposta una delle poche manifestazioni in centro non fà altro che dare il colpo di grazia alla zona di Molino Nuovo, una cattedrale nel deserto e di fatto commercialmente morta.

    Mah…