IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, le deleghe della giunta Cangiano: Passino al turismo, Guerra sarà capo gruppo Pd

Albenga. Giorgio Cangiano, neo sindaco di Albenga, comunica le deleghe che verranno assegnate ai membri di maggioranza del Consiglio comunale. Al 29enne Alberto Passino, leader del gruppo “Talea d’Albenga” e preso di mira – negli scorsi giorni – da Vittorio Varalli, va una delle deleghe più importanti, quella al turismo.

Nelle settimane post elezioni c’era chi aveva sottolineato che un settore così delicato come quello turistico non meritasse soltanto una “delega”, bensì un vero e proprio assessorato, per rilanciare al meglio uno dei settori centrali dell’economia della Riviera e della città ingauna.

All’architetto 51enne Maurizio Arnaldi spetterà la delega alla pubblica istruzione e all’edilizia scolastica. Tante le sfide che dovrà affrontare il neo “delegato”, per lo più con i tanti studenti che – da più parti – desiderano iscriversi presso il polo scolastico albenganese, sempre più ampio. Francesco Papalia, 56 anni, avrà la delega alla viabilità e alla polizia locale.

L’avvocato 43enne Manuela Picasso si occuperà, invece, della valorizzazione del centro storico. Delega importante, quella della Picasso, in quanto la città delle due torri può vantare uno dei più antichi scorci cittadini del Ponente che, sapientemente valorizzato, potrebbe divenire un vero e proprio polo d’attrazione turistica come alternativa al litorale.

Liliane Plumeri, commerciante, avrà tra le mani la delega allo sportello del cittadino e alle farmacie. Mariangelo Vio, politico esperto del Pd, sarà all’ambiente. Manlio Boscaglia, già assessore ed ex delegato all’ambiente, si occuperà del verde pubblico, illuminazione pubblica e frazioni.

Eleonora Molineris, candidata alle elezioni con la lista “Per Albenga”, sarà allo sportello per l’Europa, finanziamenti Europei e informatizzazione. La giovanissima Camilla Vio, studentessa classe 1993, avrà la delega alle politiche giovanili.

In primo piano la nomina di Emanuela Guerra a capogruppo del partito Democratico, un ruolo importante proprio per lei che aveva dichiarato di “poter dare un importante contributo all’interno del Consiglio comunale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. pinco
    Scritto da pinco

    Un epilogo poco edificante per una lista di partito a supporto del PD: sacrificati tutti e zittiti con rappresentanza zero in Consiglio per ben noti motivi.