IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vertice su Piaggio, il sindaco di Finale: “Piano industriale vacuo, necessario segnale forte” foto

Finale Ligure / Villanova d’Albenga. Un vertice durato quasi tre ore. Esternalizzazioni sì, esternalizzazioni no. L’operazione urbanistica su Finale può continuare, anzi no. E poi, alla fine, il rinvio: palla al governo, appuntamento dopo il 30 gennaio.

Flaminio Richeri

Uno dei fautori della linea attendista è stato il sindaco di Finale Ligure, Flaminio Richeri, che ha chiesto di fermare tutto fino alla fine del mese per dare un segnale forte. “Si è discusso animatamente sulla vacuità di questo piano industriale, un dato sul quale tutti concordano – ha detto il primo cittadino – E’ stato fissato un incontro a Roma coinvolgendo tutti i ministeri interessati e il Governo stesso sul piano industriale di Piaggio, e quindi si è deciso di ‘fermare le bocce’ e restare in stand-by fino al 30 gennaio. Anche le operazioni propedeutiche all’approvazione del piano urbanistico si fermeranno per una ventina di giorni”.

Soprattutto su quest’ultimo punto è emersa una spaccatura tra i sindacati: l’anima genovese era disposta ad accettare la richiesta di Burlando non fermare l’iter, mentrei savonesi su questo punto hanno fatto muro. Obiettivi diversi? “E’ chiaro che i genovesi vogliono difendere il loro sito produttivo – è l’analisi di Richeri – mentre è chiaro che i savonesi siano contenti di andare in una nuova realtà. Questo però è un problema che riguarda le dinamiche aziendali, il mondo del lavoro, non il comune di Finale Ligure. Finale vuole solo far sì che il grande sacrificio che il territorio sta facendo per mettere metri cubi a disposizione corrisponda a una soluzione che dia soddisfazione, soprattutto alle esigenze del mondo del lavoro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.