IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona calcio, non basta Virdis: con la Cremonese finisce 1 a 1 risultati foto

Savona. Il Savona soffre della sindrone del “braccino”. Contro una squadra arrivata a Savona con le “stigmate” della corazzata, i ragazzi di mister Corda hanno la grande chance di mettere in cascina tre punti pesanti per la stagione ma non ci riesce e deve accontentarsi del pareggio.

La Cremonese soffre e rischia il tracollo dopo il vantaggio siglato da Virdis e l’espulsione del proprio numero uno. Nella ripresa, i calciatori di Torrente, sornioni, trovano il pareggio con Palermo.

Contro la Cremonese, mister Corda – al rientro dopo la lunga squalifica che lo ha tenuto lontano da bordo campo dal 21 dicembre nella sfortunata trasferta a Lumezzane – stupisce lasciando nuovamente in panchina Cesarini.

Non è la prima volta visto che anche due settimane fa, contro il Pavia, partì titolare l’ex barese Grandolfo dopo la bella prova di Bergamo contro l’Albinoleffe.

Ma non è l’unica novità nell’undici iniziale. In campo dal primo minuto, i nuovi acquisti Marchetti, sull’out destro, e Altobello al centro della difesa a far coppia con Marconi. In panchina, invece, gli altri nuovi acquisti Simoncelli e Pani.

La partita inizia con le due squadre che si affrontano a centrocampo a viso aperto ma senza impensierire i due portiere. È così per il primo quarto di gioco.

La Cremonese prova a costruire gioco sfruttando l’out sinistro sull’asse Campo –  Bruccini ma il Savona sembra sul “pezzo”.

La prima occasione è dei biancoblù con Grandolfo che “spizza” di testa su un calcio piazzato di Carta; Galli devia ma non trattiene con Virdis che da due passi si fa sorprendere e non trova il tocco da due passi per bucare la porta grigiorossa.

Alla mezzora il Savona va vicino ancora al vantaggio con Grandolfo che dal limite fa partire un tiro che si trasforma in assist per Virdis, il bomber sardo tocca con la punta del piede ma la deviazione finisce debolmente tra le braccia di Galli.

È solo il preludio del gol che arriva pochi secondi dopo, al 31’ quando Agazzi trova il numero undici Virdis sul filo del fuorigioco, il centravanti entra in area e fa partire un gran tiro che sblocca la partita.

Il bomber della scorsa stagione è scatenato e fa male tra le fila della Cremonese.

Sull’azione successiva al gol di conquista un calcio piazzato dal limite con Abbate che lo atterra rischiando il calcio di rigore.

Ma non basta, Francesco Virdis non si ferma e al 34’ è di nuovo a tu per tu con Giorgi; il portiere in uscita tocca di mano sul pallonetto dell’attaccante.

L’arbitro fischia la punizione e manda negli spogliatoi l’estremo ospite. Si scatena la gazzarra con le due squadre che si accapigliano

Mister Torrente deve correre subito ai ripari e toglie dal terreno di gioco Campo per Quaini che va a difendere i pali grigiorossi.

I biancoblù di Corda capiscono che è il momento di provare a tirare il pugno del K.O. e stringono alle corde i lombardi che sembrano in difficoltà.

I lombardi, però, al 45’ prima di rientrare negli spogliatoi hanno la grande occasione per rimettere in piedi la partita ma il tiro di Armellino è parato in due tempi magistralmente da Aresti.

Un minuto dopo, in pieno recupero, Bruccini calcia una punizione da fermo che esce rasoterra alla sinistra del numero uno savonese.

Al ritorno dagli spogliatoi, la Cremonese si avventa sulla palla e Brighenti arriva subito al tiro: Aresti si distende e para comodamente.

Il Savona non resta, però, a protezione del minimo vantaggio. Anzi è ancora l’attaccante dei padroni di casa che al 48’ fa partire una staffilata dal limite sinistro dell’area con Quaini che devia la palla sulla traversa prima che la stessa si spenga in angolo. Sul corner Quintavalla tocca verso la porta ospite ma nessuno trova il tocco giusto.

La Cremonese prova a reggere l’urto degli affondi avversari per provare a colpire con uno dei suoi tanti campioni.

E, alla prima grande occasione, la squadra di Torrente pareggia. È il 55’ quando Palermo salta il diretto avversario mette al centro e Brighenti anticipa alla grande il diretto avversario e mette alle spalle di Aresti.

La partita cambia improvvisamente con il direttore di gara che, 2’ dopo, riporta la parità in campo espellendo capitan Quintavalla per somma di ammonizione – il primo giallo era stato comminato al numero tre savonese in occasione dell’espulsione di Galli.

I ragazzi di Torrente ci credono e spingono in attacco con Corda, quasi a voler dare un segnale ai suoi, toglie dal campo Grandolfo per Cesarini.

La partita è nelle mani degli ospiti che al 67’ fanno tremare le vene ai tifosi presenti in tribuna. Armellino apre per Avogadri, l’esterno fa partire il cross sul quale Della Rocca incorna di testa ma ancora una volta Aresti si supera e devia in calcio d’angolo.

La Cremonese continua a spingere sul proprio out sinistro da dove partono le azioni più pericolose dei lombardi.

Corda decide, allora, di far esordire il nuovo acquisto Simoncelli richiamando in panchina Cattaneo per provare a tenere bloccato nella propria metà campo Bergamelli.

La partita scorre veloce verso la fine dei novanta minuti con le squadre che sembrano accontentarsi del pareggio. Ninni Corda richiama a sé anche Virdis preferendo alla velocità del numero 11 la forza fisica di Sarao.

La Cremonese è una formazione sornione e all’87’ colpisce la traversa sugli sviluppi di un corner, il quinto per gli ospiti.

È l’ultima emozione della partita perché, dopo 3’ di recupero, le due squadra tornano negli spogliatoi con un pareggio che lascia le due squadre in piena zona play off.

Il tabellino

Savona – Cremonese: 1 – 1

Reti:  31’ Virdis, 55’ Brighenti

Savona: Aresti, Marchetti, Quintavalla, Altobello, Marconi, Gentile, Carta, Agazzi, Grandolfo (61’ Cesarini), Cattaneo (70’ Simoncelli), Virdis (79’ Virdis). A disp. Boerchio, Maccarrone, Pani, Marras. All. Ninni Corda

Cremonese: Galli, Avogadri, Bergamelli, Armellino, Giorgi, Abbate, Campo (37’ Quaini), Bruccini, Della Rocca, Palermo (82’ Casoli), Brighenti (90’ Caridi). A disp. Quaini, Arpini, Loviso, Zieleniecki, Caridi. All. Vincenzo Torrente.

Arbitri: Francesco Fiore di Barletta (Raspolini di Livorno e Di Federico di Lodi)

Note. Angoli: 4 – 5. Ammoniti: Giorgi (C), Abbate (C), Della Rocca (C), Marchetti (S). Espulsi: al 34’ Galli per fallo di mano da ultimo uomo; al 57’ Quintavalla per somma di ammonizioni. Recupero: 2’ (p.t.); 3’ (s.t.)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.