IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, attivata la somma urgenza per le frane di via alla Strà e via Monteprato: lavori da 130mila euro

Più informazioni su

Savona. Il Comune ha attivato la procedura di somma urgenza per le tre frane verificatesi in via alla Strà e per quella in via Monteprato, a seguito dell’alluvione del 26 dicembre.

A seguir dei sopralluoghi effettuati il giorno dopo, in via alla Strà è stato istituito il senso alternato ed in via Monteprato si è dovuta interrompere la circolazione.

“La stima degli interventi cuba per 130.000 euro, 91 mila per lavori e 39 mila per somme a disposizione – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Franco Lirosi – Si è fatto ricorso al cap. 3074.00, gestione residui 2012, riservandoci, qualora venga istituito, di ricorrere all’eventuale contributo regionale per il richiesto contributo per i danni provocati da questa alluvione”.

“Vale la pena di ricordare che, sempre a seguito dell’alluvione, sono stati programmati 133 interventi, 60 di lieve entità e 73 più complessi. Il programma, in fase di avviata attuazione, interessa strade e marciapiedi in tutta la città”, conclude Lirosi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da zac975

    Con un solo operaio comunale e con altri due di una ditta privata voglio vedere cosa riusciranno a fare…..Fino a tre anni fa eravamo una squadra di 6 persone…Poi i tagli e sono rimasti in tre……Tre operai ed una ventina di geometri a scaldare le sedie….E la spending review ed i clientelismi fanno si che rimanga una situazione di immobilismo e che nessuno venga assunto,nemmeno per meriti e serieta’ sul lavoro…..Solo i tossicomani hanno diritto a questi lavori qua…VERGOGNA COMUNE DI SAVONA!