IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Paura e rabbia tra i passeggeri dell’Intercity deragliato: “Credevo di precipitare in mare, nel panico e senza assistenza” foto

Andora. “Ero sulla carrozza che è deragliata per la frana e credevo di precipitare in mare…Ho avuto davvero paura”. Questo il drammatico racconto di uno dei passeggeri che erano sul convoglio che è deragliato ad Andora. Tra i viaggiatori spavento, apprensione, attesa e rabbia. “Siamo scesi dal treno e abbiamo fatto la strada senza sapere niente…Per fortuna poi ci hanno indicato dove salire sull’Aurelia, grazie anche all’intervento del camping ‘Conca Verde’. Eravamo allo sbando…”.

Treno deragliato Andora

“La polvere in bocca, il botto, il boato, le valigie che venivano giù…Le porte del treno che non si aprivano ed è scoppiato il panico…Non potevamo stare sul treno, credevamo di precipitare giù dalla scarpata, senza contare i massi che ci venivano addosso” racconta un’altra passeggera.

“Dalla disperazione un ragazzo ha rotto il finestrino per far scendere i passeggeri” dice ancora un altro viaggiatore, che aggiunge: “Due ore sotto la pioggia prima di avere indicazioni, davvero una pessima assistenza considerata anche la gravità dell’evento”.

Ora per il pesante smottamento che ha colpito l’Intercity, tutta la circolazione ferroviaria sulla tratta della Genova-Ventimiglia rimane bloccata, con molti treni fermi alla stazione di Savona.

Cinque i feriti nell’incidente ferroviario che poteva avere conseguenze ben più gravi, due macchinisti trasportati in codice giallo all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure ed un controllore rimasto contuso trasferito per accertamenti presso il nosocomio Santa Maria di Misericordia di Albenga. Tra i viaggiatori altri due feriti in maniera non grave. “A due giorni di distanza dall’incidente a Mignanego dobbiamo constatare un altro ferito grave sul lavoro – affermano i sindacati di categoria -. Le segreterie denunciano la precarietà del lavoro degli operatori dell’esercizio ferroviario”.

“Le organizzazioni sindacali esprimono la propria vicinanza ai lavoratori feriti e alle loro famiglie e chiedono con forza alle istituzioni di alzare la guardia sul dissesto idrogeologico e sulla sicurezza dell’intero settore”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Lele
    Scritto da Lele

    Certe dichiarazioni , non le capisco.
    ma hanno visto , dove passa la ferrovia? Per fortuna , ci sono solo pochi feriti