IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Oggi è il “Giorno della Memoria”, molte le celebrazioni nel savonese per ricordare la Shoah foto

Savona. Il 27 gennaio 1945 l’esercito russo entrava nel campo di concentramento di Auschwitz, liberando i prigionieri detenuti all’interno e ponendo simbolicamente fine a una delle pagine più nere della storia umana.

Oggi ricorrono 69 anni da quell’avvenimento, e molte sono state le celebrazioni nel savonese in occasione del Giorno della Memoria. A Savona, presso la prefettura, alle ore 10:30 si è svolta la consegna delle medaglie d’onore in favore di cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra.

Alla presenza del Sindaco di Savona, del Presidente della Provincia di Savona, dei vertici delle Forze dell’Ordine, delle autorità civili, militari e religiose della provincia e delle Associazioni combattentistiche e d’Arma, il prefetto Gerardina Basilicata ha consegnato le medaglie d’onore ai familiari dei cittadini savonesi: Berlucchi Cesare, Gemino Nazzareno, Genta Armando, Guaini Domenico, Michero Antonio, Morena Giovanni, deceduti.

Una rappresentanza di studenti del Liceo Calasanzio di Carcare e della scuola di teatro “La Corte dei Sogni” di Savona, gestita dalla compagnia Nati da un Sogno, hanno dato il loro contributo alla cerimonia attraverso la lettura di alcuni brani e poesie.

Questa sera alle 18 verrà deposta una corona di alloro al Monumento ai Caduti in piazza Mameli, dopo i rintocchi della campana, alla presenza del vescovo Vittorio Lupi. Mercoledì poi, alle ore 10 presso il Teatro Chiabrera, le scuole savonesi incontreranno il regista Pino Petruzzelli.

Anche Cengio ha ricordato l’Olocausto con un evento presso la scuola media, con interventi della vicepresidente provinciale dell’ANPI e del deportato Giuseppe Chiarlone, nato a Tolone nel 1924, scampato miracolosamente all’impiccagione il 24 marzo del 1945 a Hildeshaim, in bassa Sassonia.

E’ stato anche ricordato Aurelio Ranuschio, detto “Freccia”, deportato a Dachau e vittima di atroci torture fasciste e naziste, autore della biografia “Per non dimenticare”, edita da Le Stelle di Cengio. Le classi hanno poi letto “Se questo è un uomo” di Primo Levi e “Il bambino di Buchenwald” di Zacharias Zweigh, in memoria della Shoah.

A Finale Ligure la sezione locale dell’Anpi, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo e il Liceo Arturo Issel di Finale Ligure, dà appuntamento alle ore 16.30 nel Salone Conferenze del Plesso Scolastico “Arene Candide” (ex Scuola Elementare) in via Brunenghi 64.

Anche quest’anno l’Associazione Co. Ma. Mi. Musica di Savona, in occasione del Giorno della Memoria ha organizzato un Concerto della Memoria che si terrà il 31 gennaio a Savona presso l’Oratorio di via Guidobono alle ore 21: il Coro Polifonico Concentus diretto da Riccardo Mitidieri ospiterà la Corale Polifonica Cellese diretta dal M° Eleonora Molinari. Il Concerto della Memoria 2014 verrà poi replicato il 1 febbraio alle ore 21 nella chiesa della SS. Annunziata di Spotorno.

Ad Albissola Marina il primo febbraio alle 16,30 presso Pozzo Garitta, incontro su “Musica e barbarie – L’esperienza di Terezin (1941 – 1945)”

Molte altre celebrazioni si sono tenute e si terranno un po’ in tutti i comuni savonesi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da libera85

    l’esercito sovietico non quello russo, per cortesia!