IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Morte di Bruno Odella, il ricordo dei colleghi: “Il ponte mobile è stato il suo ultimo regalo per Murialdo”

Più informazioni su

Murialdo. Era una persona mite Bruno Odella. Uno che non amava la politica urlata ma preferiva sedersi a un tavolo e ragionare, con l’intelligenza e il buonsenso di un amministratore che ha sempre lavorato per il bene del suo paese. Oggi, davanti alla notizia della sua morte, sono molti i politici e i colleghi-sindaci che lo ricordano con ammirazione e affetto, e che parlano di un vuoto difficile da colmare.

“Odella era una persona perbene” dice il presidente della Provincia di Savona, Angelo Vaccarezza, che ha lavorato fianco a fianco con il primo cittadino di Murialdo per l’apertura di quel ponte mobile necessario a garantire i collegamenti post-frana. “Oggi, attraversando quel bypass, non si può non pensare all’impegno di un sindaco generoso e coraggioso che ha voluto svolgere il proprio dovere anche quando la salute gli creava grossi disagi, non facendo mancare la firma necessaria per le relative autorizzazioni – continua Vaccarezza – Con lui era un piacere sedersi a un tavolo e discutere di politica: era uno che sapeva ragionare e il confronto con lui era momento di arricchimento”.

Odella era più di un sindaco, come accade in tutte le piccole realtà. “Era un punto di riferimento – racconta il collega cairese, Fulvio Briano – Una persona pacata, misurata, su cui poter fare affidamento sempre”. Stesso affetto nel ricordo del sindaco di Carcare, Franco Bologna: “Una persona sempre disponibile, che non amava le copertine né mettersi in mostra, ma il cui impegno era sempre ‘da prima linea’”.

“Oggi piango la scomparsa di un amico. Talvolta, in queste circostanze, si dice “era una brava persona”. Bruno era davvero una brava persona e un Sindaco, un Amministratore comunale che sin da ragazzo non si è risparmiato per la propria comunità. Sono vicino ai suoi famigliari, agli amministratori comunali e alla comunità di Murialdo e di quanti gli hanno voluto bene” dice il sindaco di Millesimo Mauro Righello.

“Grande dispiacere e una forte vicinanza alla sua famiglia e alla sua comunità” da parte del primo cittadino di Giustenice, Ivano Rozzi. Il primo cittadino di Millesimo, Mauro Righello, perde una “persona cara, impegnata fin da quando era ragazzino nella vita amministrativa. Provo assoluta tristezza e dolore”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.