IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Giornata della Memoria, la Guarnieri contro l’Anpi: “Nessuna iniziativa ad Albenga”

Albenga. “Oggi si celebra in tutto il mondo il Giorno della Memoria, in ricordo delle vittime innocenti dell’orrore dell’Olocausto. In tutto il mondo tranne che ad Albenga, si direbbe”. Tramite il suo profilo Facebook ecco l’invettiva dell’ex sindaco di Albenga Rosy Guarnieri.

“Spiace prendere atto che, a quanto pare, nella nostra città nessuno abbia deciso di dare vita a manifestazioni o iniziative per commemorare adeguatamente la giornata. Nemmeno l’Anpi locale, la cui ultima iniziativa in tale senso risale a due anni or sono, con fiaccolata, letterine dei bambini in sala consiliare”.

“Non è una polemica strumentale e politica, ci dissero all’epoca: poi, però, stranamente, non si fece più nulla. Che l’Anpi di Albenga abbia perso la memoria, della Giornata della Memoria? O che faccia comodo ricordarsi di certe ricorrenze, solo quando si possono utilizzare per colpire gli avversari politici?” conclude la Guarnieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mariolino

    non riesco a capire perchè vengono regolarmente ricordati questi poveri martiri con grande dispendio di parole, recriminazioni, più che giuste intendiamoci,ma vengono sistematicamente ignorati i più di quaranta milioni fatti fuori nei gulag Staliniani, sette milioni e mezzo in Ucraina senza contare Pol Pot, Tito e compagnia bella. Dimenticavo i comunisti della Corea del nord con i loro spietati campi di concentramento tuttora funzionanti.! Questi sono morti di serie C . Disse un famoso barbaro VAE VICTIS.. parole sante..!