IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Centro commerciale al posto di Fruttital: da Ikea a Mediaworld passando per McDonald’s, ecco chi potrebbe arrivare ad Albenga

Più informazioni su

Albenga. Quanto detto ieri dal GF Group ai rappresentanti sindacali dei lavoratori Fruttital è stato una sorpresa sia per i lavoratori sia per l’ambiente ingauno, che dopo aver dovuto accettare la definitiva scomparsa del marchio Noberasco dovrà ora fare i conti con l’addio ai camion di frutta con ananas e banane dei Fratelli Orsero.

“Il capannone sarà convertito in una galleria commerciale di noti marchi non ancora presenti nel nostro territorio”: queste le uniche informazioni trapelate dalla proprietà, che ha parlato anche del possibile ricollocamento dei lavoratori lasciati a casa proprio dalla dismissione della Fruttital.

La strada è ancora lunga, ed essendo il comune di Albenga commissariato manca l’interlocutore politico: l’iter non potrà partire quindi prima della prossima estate, e certamente sarà argomento di discussione nella campagna elettorale che sta per partire.

Ipotizzando quali possano essere i marchi interessati ad aprire le ipotesi logiche non sono molte, anche perchè quanto lasciato trapelare suggerisce una riconversione in stile Officine più che una soluzione da centro commerciale classico, con locali commerciali di medie dimensioni, sui 2000/2500 mq.

La zona ha già cinema e due grandi store di elettronica, ma questo non escluderebbe l’arrivo del terzo grande player italiano del settore, attivo a Genova con i due brand Mediaworld e Saturn. Potrebbe essere anche la volta buona per lo sbarco di un fast food: dopo le voci assolutamente infondate sull’apertura di McDonald’s a Borghetto, la zona diventerebbe appetibile, visto l’alto traffico, sia all’azienda del Big Mac sia a Burger King, presente solo a Genova e Imperia.

In materia di grandi store in passato si era vociferato dell’arrivo di Decathlon, presente nel ponente ligure solo a Vado Ligure, ma la zona potrebbe attirare anche un gigante del fai da te come Leroy Merlin, visto il successo di BricoCenter a Savona.

Ikea nei prossimi mesi sarà impegnata nell’ampliamento dello store di Genova, e per policy la catena svedese opera in “solitaria” e non in coabitazione con altre realtà; potrebbero quindi puntare su Albenga marchi come Obi o Mondo Convenienza, che in Liguria non hanno mai aperto.

Una delle poche certezze è che difficilmente nel complesso aprirà un nuovo supermercato, vista la vicinanza con l’Ipercoop e le altre insegne del settore food. Più probabile che la zona diventi appetibile per qualche franchising della ristorazione, come ad esempio Roadhouse grill o Wild West.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da papaia

    L importante è che porti del lavoro e con contratti “normali” per il resto che mettano i negozi che vogliono….

  2. Scritto da angelo bianco

    Mi chiedo… oramai ogni volta che chiude una fabbrica , spunta un centro commerciale… ma se nessuno più produce e da lavoro … nei centri commerciali chi ci compra ? Andate a fare un giro in quelli già esistenti…. in settimana il deserto, nei festivi , gente che gira a vuoto, ci vanno a scaldarsi in inverno , per non consumare il gas a casa. Prima di consumare si deve guadagnare e qua con 20000 disoccupati… con i centri commerciali …si va poco lontano.

  3. Scritto da El Rey del Mundo

    Con i tempi che corrono ci vedo di più un centro estetico cinese. Tanti bei massaggi orientali fatti da graziose ragazze con gli occhi a mandorla: e vedrete poi che via vai…che affari!