IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio a 5, torna il campionato: per il Priamar a Molassana è l’occasione per continuare a volare risultati

Quiliano. Torna il campionato di Serie C di calcio a 5. Dopo la pausa invernale, durante la quale si è disputata la finale di Coppa Italia, si ricomincia con le ultime due giornate del girone d’andata.

Il campionato dei savonesi del Priamar, finora, è andato ben oltre le migliori aspettative. I ragazzi di mister Carlini, infatti, hanno chiuso il 2013 al terzo posto alle spalle di vere e proprie corazzate – Tigullio, S. Lorenzo – e alla pari con il Città Giardino.

Un bilancio roseo che potrebbe diventare ancora più interessante se i savonesi dovessero battere il fanalino di coda Molassana nel penultimo incontro del girone d’andata.

“Abbiamo ancora due partite e poi si chiuderà il girone di andata – commentano in casa Priamar – Il Molassana ci aspetterà con il coltello tra i denti. E’ una partita pericolosa perché giochiamo in casa loro, in un campo piccolo freddo e, soprattutto, è la prima partita dopo la sosta quindi un po’ un’incognita a livello fisico: abbiamo tutto da perdere”, conclude Mantelli, dirigente savonese”.

“Le nostre aspettative per il girone di ritorno sono molto positive, ritorneranno gli infortunati e avremmo in casa tutti gli scontri diretti, anche se sinceramente Tigullio , Città Giardino e San Lorenzo sono un gradino sopra di noi, quindi riuscire ad arrivare quarti sarebbe tutto oro colato e rappresenterebbe una buona base per il prossimo anno”.

Il  programma e gli arbitri:

Arenzano – Tigullio Calcio 5: Marco Mariotti e Marco Antonio Salvemini di La Spezia

Genova Calcio A Cinque – Città Giardino: Simone Fragapane e Marco Molinari di Imperia

Molassana Boero A.s.d – Priamar A.s.d.: Francesco Nassano e Remo Simonetti di Chiavari

Ruentes 2010 – Futsal Sarzana 2010: Paolo Ferraroni e Santina Delfino di Genova

S. Lorenzo D.C.S.Vincenzo – La Commenda di Pre: Vincenzo Calvello e Paolo Silvano di Novi L)