IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Borghetto, riaperta l’Aurelia. Il sindaco Gandolfo: “Messa in sicurezza completata a tempo di record”

Borghetto S. Spirito. Agg h 19:00 Con circa un’ora di anticipo rispetto a quanto annunciato nel pomeriggio l’Aurelia è tornata percorribile a Capo Santo Spirito già dalle 19:00, con viabilità a senso unico alternato e traffico regolato da semafori.

– Contrordine a Borghetto sulle comunicazioni per la riapertura della via Aurelia a Capo Santo Spirito. Dalle ultime informazioni sembra che la strada possa essere già aperta questa sera a partire dalle 20:00, in anticipo, quindi, rispetto, alle prime indicazioni per una circolazione sul tratto solo da domani mattina.

Secondo quanto ricostruito Anas avrebbe comunicato le risultanze di una ispezione a Borghetto Vara, che appunto necessitava di ulteriori lavori di messa in sicurezza, all’amministrazione di Borghetto Santo Spirito da qui l’intervista e le dichiarazioni del sindaco Gandolfo.

“Anas ha effettuato questa mattina una nuova verifica: è stato completata l’operazione di messa in sicurezza sulla parete rocciosa, in particolare sopra la zona che è franata nei giorni scorsi con diversi smottamenti. I lavori sono proseguiti velocemente, a tempo di record direi, e di fatto saremmo pronti a riaprire la circolazione già questa sera” spiega il sindaco Giovanni Gandolfo, che questa mattina ha effettuato un sopralluogo con l’assessore regionale Raffaella Paita ed i tecnici di Anas.

Sono state disgaggiate le pietre pericolanti e bonificata l’area per la complessiva messa in sicurezza. La strada sarà riaperta a senso unico alternato e proseguirà il lavoro di monitoraggio della parete. “La riapertura rappresenta un risultato importante per permettere la circolazione e la mobilità per il nostro ponente, per studenti, lavoratori e cittadini” conclude Gandolfo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Tex Murphy
    Scritto da Tex Murphy

    Parliamoci chiaro, la frana di Borghetto la potevo togliere di mezzo io da solo con una carriola e un badile…..lo scandalo è che si sia chiusa per un giorno (o forse più) l’unica strada di comunicazione dell’intera regione.

  2. papagnetta
    Scritto da papagnetta

    Condivido il suo pensiero…. per quanto riguarda Capo santo Spirito il discorso è più complesso. la maggior parte del territorio del Capo è proprietà privata! ognuno di noi nel suo piccolo dovrebbe ricominciare ad aver cura del proprio orticello come si faceva una volta!!! le amministrazioni regionali, provinciali e comunali???? potrebbero darci una mano superare la “troppa” burocrazia!!!!!

  3. Scritto da cipinox

    In questo caso bisogna fare i complimenti per la sollecitudine d’intervento. Bravi

  4. Scritto da viamorelli

    Sembra impossibile che per “quattro” gocce d’ acqua una intera comunità sia prigioniera del proprio paese.Ma i nostri amministratori non potrebbero imitare gli antichi romani che ci hanno dato le uniche strade che ancora funzionano???