IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Zibba, un talento nostrano verso il sogno di Sanremo: “Il più bel regalo di Natale. Dopo mio figlio”

Più informazioni su

Varazze. Prima la vittoria “morale” a X Factor e oggi la conferma della partecipazione al prossimo Sanremo. Sono state ore di grandi successi per Zibba, il cantautore varazzino che con la sua “la vita e la felicità”, scritta insieme a Tiziano Ferro, ha spianato la strada alla vittoria di Michele Bravi alla trasmissione di successo in onda su Sky, e che ora punta alla consacrazione sanremese.

zibba

“Ventiquattro ore, queste ultime, che sono le più intense in tanti sensi – commenta Zibba – Raggiungere due traguardi così importanti in così poco tempo ore è qualcosa di davvero grande. Mi ritengo fortunato perché non ho reagito con nessun gesto particolare, ho reagito come quando scarti un regalo ed è quello che volevi: semplicemente contento che sia arrivata una cosa per cui hai lottato e in cui speravi”.

“Tiziano Ferro mi chiamò tre anni fa chiedendomi di scrivere delle cose per lui – racconta il cantautore nostrano – Per me fu un momento bellissimo e ho potuto scrivere per una persona che considero un grande artista e che, a suo modo, fa le cose nel modo in cui vanno fatte. Scrivere per lui fu già una bellissima esperienza che ora si è arricchita. Ferro questa canzone non la usò e quest’anno è finita a Michele. E’ stato bello, così come il fatto che Tiziano abbia lavorato al testo di questa canzone portandola nelle braccia di un ragazzo così giovane. Il mio testo era un po’ più da uomo, alcune cose forse è giusto che Michele non le abbia cantate ed è bello che Tiziano abbia fatto questo lavoro”.

“Ho un sesto senso maledetto che mi dice quando le cose vanno bene: quest’anno ho saputo che diventerò papà tra poco e da quel momento ho capito che da lì in avanti la mia vita avrebbe preso una svolta differente”.

Su Sanremo e il futuro racconta: “Tre mesi fa durante le prove con il gruppo ci siamo guardati e abbiamo detto ‘e ora cosa facciamo?’. In questi anni abbiamo vinto tanti premi, fatto palchi importanti, ma anche tanta gavetta. Ci guardavamo in faccia nella speranza di poter fare un bel disco che piacesse al nostro pubblico ed è arrivato un grande aiuto. Questo non può che spronarci a fare un disco ancora migliore per chi ci segue”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. gian joao
    Scritto da gian joao

    Auguri e felicitazioni! Però il fatto che da tutta la riviera di ponente negli ultimi 15 anni sia uscito solo lui (rifiuto di considerare gli avanzi da reality) è estremamente preoccupante per la cultura musicale ligure