IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Valleggia, il Coro Polifonico chiude il proprio “giubileo di diamante” assieme alle Voci Bianche

Quiliano. Un grande coro con cantori oltre cento cantori di ieri, di oggi e di domani. Lunedì 23 dicembre alle 21, a Valleggia nella chiesa del Santissimo Salvatore, si terrà il “Concerto di Natale del Sessantesimo anniversario”. L’evento chiude infatti le celebrazioni per il “giubileo di diamante” del Coro Polifonico di Valleggia che sarà protagonista della serata assieme al coro Voci Bianche.

La serata, promosso dalla parrocchia del Santissimo Salvatore e inserita nelle manifestazioni natalizie del Comune di Quiliano, sarà come sempre una “preghiera in musica”, in occasione dell’ormai imminente Nascita di Gesù, ma quest’anno sarà un appuntamento ancora più speciale a cui infatti è stato invitato anche il vescovo Vittorio Lupi, già presente lo scorso anno.

Per concludere degnamente queste “nozze di diamante” con la musica, il gruppo diretto da Marco Siri, come accade ogni dieci anni, inviterà tutti i cosiddetti “ex coristi” a cantare i bis conclusivi tra cui l’immancabile Adeste Fideles.

Il brano natalizio per eccellenza un significato particolare poiché è stato l’ultimo diretto dal maestro Giuseppe Rebella, appena dodici mesi fa. Sarà quindi un modo per ricordare ulteriormente questa figura, non malinconicamente, ma nel segno della sua grande passione e ragione di vita: la musica. Insomma il Polifonico di Valleggia conclude degnamente un 2013 davvero intenso che ha visto la scomparsa del suo storico maestro e l’importante traguardo dei sessant’anni.

Fondato nel 1953 dall’allora parroco don Angelo Genta, dal maestro don Renzo Tassinari, il coro è stato diretto da Attilio Acquarone fino al 1956. Quindi ne ha assunto la guida Giuseppe Rebella che lo ha condotto per oltre mezzo secolo passando poi gradualmente il testimone all’attuale maestro Marco Siri, cresciuto anche lui nelle fila del coro e già direttore delle “Voci Bianche”.

Tra i pochi cori al mondo, ha avuto l’onore di essere stato invitato per ben due volte alla rassegna internazionale di Loreto e ha cantato in più occasioni la Messa pontificale in Vaticano cui va aggiunta la partecipazione a quella di Benedetto XVI a Savona, nel 2008. Il Polifonico ha effettuato numerosissimi concorsi e tour in tutta Italia e in molte nazioni europee quali Austria, Grecia, Spagna, Germania, Slovenia, Ungheria, Francia e Belgio, ottenendo lusinghieri successi. Ultima tappa oltreconfine nel 2011 a Salisburgo con due apprezzati concerti.

Da ricordare, nell’ultimo decennio, rassegne e concerti in città italiane come Aosta, Ferrara, Firenze, Viterbo, Biella, Vipiteno e Cesena. Ovviamente non va dimenticata l’adesione, fin dalla prima edizione alla rassegna “Cantare e portare la croce”, negli oratori della diocesi e la presenza in numerosi eventi a sfondo benefico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.