IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Travolta da una autobotte in sella alla sua bici, morta la donna di 48 anni

Albenga. E’ deceduta durante il disperato trasporto all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure la donna di 48 anni, Concetta Salvaggio, originaria di Alba ma residente nella cittadina ingauna, travolta in pieno oggi pomeriggio da una autobotte in piazza del Popolo ad Albenga mentre si trovava in sella alla sua bicicletta.

mortale albenga

Troppo gravi i traumi riportati nell’incidente con il mezzo che l’ha letteralmente schiacciata durante una manovra. Per lei non c’è stato nulla da fare: inutili i tentativi di rianimazione sul posto così come quelli effettuati in ambulanza.

Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto la 48enne si trovava in sella alla sua bici lungo il tratto di pista ciclabile quando l’autobotte l’ha schiacciata mentre stava svoltando verso piazza Petrarca. Il terribile sinistro si è verificato proprio davanti al chiosco “Zarlotin” andato in fiamme nel corso di un attentato incendiario.

Proprio le immagini del circuito di videosorveglianza del bar sono state acquisite dalla polizia municipale di Albenga che sta svolgendo le indagini sull’incidente mortale: gli agenti hanno svolto i rilievi e ascoltato le prime testimonianze. Ora la vaglio la posizione del conducente dell’autobotte. L’uomo si è subito reso conto di quanto successo e ha prestato i primi soccorsi alla vittima. Il mezzo e la bici sono state poste sotto sequestro: aperta una indagine con la magistratura che dovrà decidere o meno se disporre l’autopsia sul corpo della donna.

In questo video le immagini riprese dalla telecamera di sorveglianza del bar e che hanno ripreso il drammatico incidente

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da factoryhouse

    Perdonami lui la plume ma questo video : http://webtv.ivg.it/2013/12/27/travolta-in-sella-alla-sua-bici-le-immagini-riprese-da-una-camera-di-sicurezza/
    non mette in evidenza il pericolo ma la fine dell’esistenza di un essere umano ; mi permetto di ripetere che è veramente spiacevole pubblicare un video simile per una infinita serie di motivi morali e legali.
    Chiudo il discorso senza voler creare alcun tipo di polemica ma solo far riflettere sia chi ha pubblicato il video ma osa piu’ agghiacciante chi ha messo mi piace su facebook!!!!!
    Rimango dell’idea che sia veramente allucinante questa cosa.
    Condoglianze alla famiglia avete tutta la mia solidarieta’.

  2. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    il video mette in evidenza il pericolo rappresentato da chi guida con imperizia questi mezzi probabilmente poco sicuri.
    .
    Ho visto personalmente “autisti” che guidano parlando con il telefonino animatamente …. ho anche segnalato il fatto …ma … ovviamente … nessun provvedimento
    .
    Fintanto che non si accetta il licenziamento in tronco ed il ritiro perpetuo della patente di chi non si rende conto del pericolo che rappresenta. …. meglio far molta attenzione …. la città senza una guida (impegnata a far cassa) è una giungla che và affrontata con molta attenzione …. e quando si viaggia su una corsia riservata alle bici …. và messo in conto che qualcuno la può ignorare … impunemente.

  3. LITTLE GUM
    Scritto da LITTLE GUM

    sono immagini brutte e d’impatto…..
    vorrei che le vedesserero gli ANIMALI che usano la strada come se fosse la loro….
    mi riferisco ad alcuni camionisti, ad alcuni automobilisti, ad alcuni moto/scooteristi, ad alcuni ciclisti e a moltissimi pedoni.

    speriamo che qualcuno rinsavisca

  4. Scritto da davide grifone

    Sono anche io dell’idea che il video si poteva non pubblicare, non l’ho visto e non ho intenzione di vederlo. Ma a che scopo pubblicarlo? La notizia è sufficiente.
    Pace all’anima sua. Condoglianze alla famiglia.

  5. quovadisdomine
    Scritto da quovadisdomine

    Non mi ritengo una persona impressionabile pero’ il video e’ veramente tristissimo e, credo, inquietante. In due secondi una persona che va tranquilla per i fatti suoi e ha dei progetti e delle persone care non c’e’ piu’.
    Condoglianze sincere alla famiglia.
    Ci sarebbero tante cose da dire e da pensare, ma qui non ritengo che sia il luogo ed il momento.