IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tempesta di Natale, spiagge invase da tonnellate di rifiuti

Riviera. Con le luci del giorno iniziano a vedersi meglio i segni lasciati dalla tempesta di Natale. In tutta la riviera le spiagge sono letteralmente coperte da rifiuti di ogni tipo. In particolare gli arenili vicini alle foci di fiumi e torrenti sono diventati delle piccole foreste.

tempesta di natale

Come si può vedere ad esempio la situazione alla foce del Maremola a Pietra Ligure, mentre ancora imperversa una mareggiata di elevata intensità, la spiaggia di corso Italia è invasa da tronchi, fogliame, canne trasportati a mare dalla piena del torrente che divide in due la città di Pietra Ligure.

Come al solito però non è presente solo vegetazione ma anche copertoni, detriti di ogni tipo e una notevole quantità di spazzatura di vario genere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da charlie brown

    Che i fiumi siano sporchi è ovvio. Ma più che per la mancata pulizia (non mi riferisco ai tronchi), me la prenderei con gli incivili che usano i corsi d’acqua come discariche. Gente vergognosa

  2. Scritto da cipinox

    E se qualche privato si permette di raccogliere qualche tronco ,viene multato! Assurdità tutte italiane!

  3. Scritto da KASPER

    La rumenta sulle spiagge vicino alle foci dei vari torrenti è in genere lo specchio di come viene fatta la pulizia dei fiumi durante l’anno. Le foto parlano da sole:se per la maggior dei mesi dell’anno al posto dell’acqua dominano foreste e discariche..non ci si deve stupire di tali”spettacoli “