IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La foto dei Lettori di IVG.it

Spotorno ottiene la “Carta del Mare”

Più informazioni su

Spotorno. Il progetto Carta del mare è un’iniziativa promossa dal Mu.MA (Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni), in collaborazione con Regione Liguria e Slow Food Italia, ed è inserita nell’ambito del progetto ‘Parco culturale del mare’, volto a realizzare un sistema territoriale regionale basato sui valori del mare, elemento naturale e culturale che accomuna soggetti con esperienze diverse, uniti da
principi fondamentali comuni.

Il mare, che così fortemente caratterizza il paesaggio ligure, rappresenta l’elemento distintivo di un patrimonio culturale ed ambientale variegato, favorendo l’integrazione e la creazione di un’offerta turistico-culturale regionale diversificata e condivisa.

Anche per il 2013 il Comune di Spotorno ottiene Carta del Mare, volta alla raccolta e diffusione di buone pratiche di mare, e la consegna é avventa giovedì 12 dicembre, alle ore 11.00 presso il Galata Museo del Mare, Calata De Mari 1, Genova. Alla consegna è intervenuta Maria Paola Profumo, Presidente del MuMA – Istituzione Musei del Mare e della Navigazione, e i rappresentanti degli Enti promotori della Carta: Enisio Franzosi, Direttore Agenzia In Liguria, Remo Ridotti, Settore Sicurezza e qualità del lavoro Regione Liguria, Mario Ferrero, SAAR (Depositi Portuali).

“La Carta del Mare – dice l`assessore all’Educazione Ambientale Gian Luca Giudice del Comune di Spotorno – nasce per sostenere e sviluppare la cultura del mare e creare una rete di soggetti pubblici e privati, che si avvicinano alle buone pratiche sensibili all’ambiente, alla cultura, all’accoglienza e al lavoro. Sono questi i quattro principi fondamentali per i quali sono indicati alcuni esempi da seguire. Per ogni buona pratica realizzata dai soggetti aderenti vengono attribuiti 10 punti, 5 punti invece per la sola progettazione. La Carta del mare funziona come una vera e propria carta a punti, finalizzata a condividere esperienze e valori culturali, ambientali e sociali con gli tutti gli operatori territoriali tra i quali enti locali, musei e centri culturali del mare, parchi naturali, aree marine protette, consorzi di operatori turistici, strutture ricettive, imprese e associazioni della pesca, stabilimenti balneari e pubblici esercizi. Ogni soggetto aderente totalizza un punteggio annuale che può essere incrementato nel corso degli anni seguenti”.

“La novità del 2013 é la partecipazione dell’Istituto Comprensivo di Spotorno e grazie all’energia propositiva del Consiglio Comunale dei Ragazzi vengono trattati e approfonditi temi ambientali del nostro territorio: ad esempio monitoraggio, pulizia e riqualificazione del parco urbano del Monticello e le
buone pratiche per il risparmio energetico.La forte sinergia tra Amministrazione Comunale e scuola prende corpo nella adozione del programma Eco-Schools sull`impatto ambientale scolastico, istituito dalla FEE, fondazione per educazione ambientale, da parte dell`Istituto Comprensivo di Spotorno, adottando progetti di sensibilità ambientale calibrati sulla scuola materna, primaria, secondaria. Citiamo ad esempio la raccolta differenziata in classe in ogni ordine, il riciclo ricreativo della scuola dell’infanzia e lo studio del percorso dei rifiuti in collaborazione con SAT, operatore locale in ambito di raccolta rifiuti”.

Il punto cardine del progetto Eco-Schools è la creazione di un eco-comitato che raggruppa le competenze di associazioni, enti e aziende del territorio. Presenti alla consegna del riconoscimento il Sindaco dei Ragazzi, Andrea Perrotta e il suo vice, Luca Testa, che hanno potuto esporre alla platea del Museo del Mare il lavoro svolto dal Consiglio Comunale di Spotorno in tema di buone pratiche sull’ambiente in cui i ragazzi della scuola vivono, studiano e giocano” conclude l’assessore.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.