IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie D, il Vado contro la Novese vuole approfittare dello scontro diretto: arbitra Fichera di Catania risultati

Più informazioni su

Vado L. Che domenica da infarto in Serie D.

Lo scorso turno, complice il rinvio del match tra Pro Dronero e Giana Erminio, ha consegnato ai tifosi una classifica entusiasmante.

Caronnese, Giana Erminio e Vado appaiate in vetta alla graduatoria con Rapallobogliasco e Borgosesia pronte ad azzannare chi dovesse subire uno stop.

Una classifica virtuale visto che il Giana Erminio, in caso di vittoria nel recupero, balzerebbe al primo posto solitario.

Ma, ad ora, la classifica è quella e lo scontro diretto potrebbe ulteriormente aumentare l’equilibrio in un campionato che, lo ricordiamo, promuove la prima classificata direttamente alla Lega Pro unificata.

Ma per le elucubrazioni c’è tempo. Per ora quello che conta è accumulare il maggior numero di punti in vista della volata di primavera.

Il quindicesimo turno di campionato mette di fronte proprio il Giana Erminio e la Caronnese sul campo di quest’ultima: una vittoria dei piemontesi azzererebbe il vantaggio della squadra di Gorgonzola.

Alla partita di Caronno, guarderà con interesse il Vado di mister Fresia ma per i rossoblù quello che conta è tornare a casa con il bottino pieno per rimanere agganciate alle altre due compagne di viaggio e per respingere l’assalto che, da dietro, arriva al podio del campionato.

A Novi i ragazzi di Fresia troveranno una squadra che, nelle ultime due partite, ha subito ben nove reti senza realizzarne alcuna.

Alle spalle dei “centenari” del Vado, il Rapallobogliasco e il Borgosesia, infatti, hanno cominciato a viaggiare a mille e vogliono chiudere al meglio il 2013.

I genovesi in casa contro il Derthona e i piemontesi sul campo del Sestri Levante devono assolutamente raccogliere i tre punti in vista dell’ultimo turno di campionato dell’anno solare.

Chiavari Caperana – Vallée d’Aoste e Chieri – Lavagnese completano il quadro delle liguri.

Il programma e gli arbitri:

Albese – Verbania: Agostini di Bologna (Zaninetti e Guerrini)

Calcio Chieri 1955 – Lavagnese: Dibenedetto di Barletta (Zanni e Zappella)

Caronnese – Giana Erminio: Del Rosso di Molfetta (Pappalardo e Capasso)

Chiavari Calcio Caperana – Vallee D’Aoste: Lalomia di Agrigento (Marra e Santarpia)

Folgore Caratese – Asti: Moro di Schio (Cassese e Cifù)

Novese – Vado: Fichera di Catania (De Pasquale e Saija)

Rapallobogliasco – Derthona: Guarnieri di Empoli (Li Volsi e Gambini)

Santhià – Pro Dronero: Ruggiero di Roma 1 (Pranteda e Ferrari)

Sestri Levante – Borgosesia: Meocci di Siena (Cecchi e Matteoni)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.