IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sciopero dei Forconi e più 300mila Tir fermi, Italia a rischio paralisi: l’iniziativa savonese

Liguria. Più di 300.000 tir fermi; un’adesione al 90% delle aziende di trasporto merci al fermo nazionale dell’autotrasporto proclamato da Trasportounito, fra i 15 e i 20.000 uomini già presenti nei punti di concentrazione “autorizzati”. Queste le prime indicazioni sul blocco dei servizi di trasporto merci scattato dalla mezzanotte in tutta Italia.

“Il consenso e la partecipazione al fermo – afferma Maurizio Longo, segretario generale di Trasportounito (l’associazione sindacale che da mesi sta esercitando pressione sul governo affinchè vengano attuate misure normative in grado di garantire la sopravvivenza del settore) dimostrando che tutti gli autotrasportatori hanno compreso le ragioni della protesta. Quelle ragioni sulle quali evidentemente il ministro dei Trasporti, Lupi, è stato male informato”.

“Trasportounito – prosegue Longo – è stata definita associazione minoritaria. Ma minoritario non è il disagio degli autotrasportatori che non vogliono oggi elemosine, dicono con forza al governo di tenersi i soldi e spenderli magari per la copertura dell’Imu, chiedono l’applicazione di norme chiare che consentano alle imprese di operare in una logica di mercato e non essere strozzate da chi da anni gioca solo a indebolire e ridurre in schiavitù l’autotrasporto”.

Per Savona la protesta del 9 dicembre si concretizza in piazza Sisto IV. Si legge sulla pagina Facebook degli organizzatori: “Ci saranno persone che vi indicheranno che il sit-in è in piazza Saffi. Tutti con il tricolore, non si desidera vedere bandiere di partito o di sindacati visto che è apartitica, questa è una manifestazione fatta dal popolo e solo da essa. Cosa si chiede in questa manifestazioni: il dimettersi di tutta la classe politica quindi parlamento e senato e presidente della repubblica,siamo stanchi di vedere parlamentari collusi con la mafia o con precedenti con la giustizia che fanno i proprio interessi e non quelli del popolo; il ritorno della sovranità popolare il ritorno della sovranità monetaria”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da adriano1971

    Forza! Non si deve tornare indietro adesso!