IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, il cantiere dell’Aurelia bis arriva nel quartiere Valloria: ecco gli interventi

Savona. La zona del quartiere Valloria sarà interessata dai lavori per la realizzazione dell’Aurelia bis a Savona: da parte di Anas e, preventivamente, il Comune dovranno impegnarsi per eliminare le interferenze presenti nel sottosuolo con interventi da attuare in corso Ricci, via Schiantapetto, via Mignone, via Famagosta e via Scotto.

L’incrocio tra di via Scotto, via Valloria e largo De Meo presenta una situazione molto congestionata per la presenza di tubazioni gas, Enel, Telecom e rete fognaria. Soprattutto si dovrà tenere in considerazione una importante tombinatura delle acque bianche, che scende da via Scotto e capta anche le acque provenienti da un cunicolo proveniente da via Valloria. Questa intersezione, già oggetto di numerosi interventi di ripristino causati da crolli della volta, dovrà essere completamente rifatta. Il progetto esecutivo prevede: rimozione delle interferenze; interventi di scavo per l’intercettazione dei canali esistenti lungo via Scotto e via Valloria; creazione di due nuove tratte e costruzione di una cameretta in cemento armato nella zona di largo De Meo; da qui, la creazione di una nuova condotta sino a metà di largo De Meo, dove verrà realizzata un’altra cameretta in cemento armato per il raccordo tra nuova e vecchia condotta.

Il 29 ottobre scorso l’amministrazione comunale aveva consegnato i lavori all’impresa e, in data 4 novembre, i lavori sono iniziati in largo De Meo. Si prevede la fine degli interventi verso la metà del mese di febbraio 2014. Salvo imprevisti i lavori interesseranno il tratto di via Scotto innanzi ai portici dopo le festività natalizie (presumibilmente tra il 7 ed il 14 gennaio 2014). Per la ristrettezza della strada, nonché dei motivi di operatività e delle vigenti normative di sicurezza del cantiere, in accordo con la Tpl, il percorso veicolare del tratto terminale di via Scotto verrà così deviato per tre o quattro settimane, prevedibilmente dal 7 gennaio al 3 febbraio 2014: via Turati, svolta a destra all’incrocio con via Scotto, bretella di via Turati, via Genova, via Valloria nuova, Aurelia, via Paleocapa, normale prosecuzione. Gli utenti di via Scotto potranno servirsi della fermata accanto alle scuole di via Turati.

Il cronoprogramma completo dei lavori prevede: via Schiantapetto, da dicembre 2013 a fine gennaio 2014; via Mignone, da fine dicembre 2013 a inizio febbraio 2014; i lavori di corso Ricci, stante la loro brevità, verranno via via inseriti.

“Come è stato fatto per la passerella pedonale tra via Turati e l’Aurelia, per l’interessamento in via Turati (tratto vicinale ad uso pubblico), per i controlli delle varie forme di inquinamento, per la futura galleria fonometrica di via Schiantapetto, restiamo a disposizione al fine di poter mitigare i disagi che i savonesi dovranno subire” sottolinea l’assessore ai lavori pubblici Francesco Lirosi.

“I lavori permetteranno il risanamento degli impianti fognari nelle cinque vie interessate ed eviteranno ulteriori futuri interventi. D’altro canto, l’amministrazione comunale può solo coordinare gli interventi, mentre il costo globale del progetto (948.000 euro) resta a carico di Anas. Questi lavori non sarebbero ora sostenibili con fondi propri, e l’occasione non deve andare perduta” conclude Lirosi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.