IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona calcio, l’amichevole benefica col Finale finisce 3 a 0. Intanto in Piazza Sisto si è svolto il tradizionale “L’ Anbisiusu”

Finale L. Bella giornata di calcio e di beneficenza quella che è andata in scena oggi pomeriggio al “Borel” di Finale Ligure.

I padroni di casa guidati dal tecnico Pietro Buttu e il Savona di Ninni Corda hanno giocato una partita amichevole finalizzata alla raccolta di fondi per la Sardegna.

La manifestazione, presentata ieri in Comune a Savona, era stata organizzata nei giorni immediatamente successivi all’alluvione che ha colpito l’isola terra di origine oltre che del tecnico savonese e del suo vice, anche di numerosi calciatori da Aresti a Demartis,a Marras, Capelllo.

Al termine della partita, asta benefica con le maglie autografate messe a disposizioni da Genoa, Sampdoria, Cagliari e Verona.

La beneficenza è stata al centro del pomeriggio ma, come di consueto, la partita ha anche per il tecnico Corda, la valenza di un test fondamentale in vista del match successivo e domenica arriva al “Bacigalupo” il Feralpisalò.

La partita ha visto la vittoria dei biancoblù con le reti di Virdis, Vitale e Sarao.

Giovanni Mattu ha parlato al termine del match. “Una festa – ha sottolineato -, con il filo conduttore di dare un aiuto concreto ai conterranei miei, di mister Corda, dei tanti giocatori che militano nel Savona e di Pietro Buttu, allenatore del Finale Ligure. Un’iniziativa encomiabile, alla quale siamo orgogliosi di aver partecipato”.

Poi, prima di uno spettacolare aperitivo a base di prodotti tipici sardi, il pensiero si è spostato al match di domenica contro il Feralpi-Salò. “Match difficilissimo – ha detto -. Siamo in piena emergenza per le tante assenze causa infortuni. E loro sono una compagine che perde pochissimo, capace di pareggiare contro compagini del calibro di Pro Vercelli, Vicenza, Entella e Albinoleffe, con in rosa elementi giovani e di assoluto valore a partire dai due attaccanti Miracoli e Marsura, supportati dall’esperto Pinardi, uno che ha giocato tantissimo anche in serie A. Ci sarà da soffrire da lottare”

Intanto, oggi pomeriggio, in Piazza Sisto a Savona è andata in scena l’ottava edizione de “L’ Anbisiusu”, manifestazione pensata dal Club Savona Valbormida, che vuole premiare il biancoblù che più si è distinto nell’anno in corso per carattere e voglia di vincere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.