IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savate, il Team Scaramozzino scala la vetta più alta: Elisa Picollo conquista il titolo mondiale professionistico foto

Savona. La promessa del maestro Scaramozzino è stata mantenuta: Elisa Picollo ha guadagnato e portato a Savona il titolo mondiale professionistico di savate.

Infatti, la scorsa settimana, in Cina, sull’isola di Hainan, sotto l’egida della Federazione Internazionale di Savate (Sport Accord C.I.O) si sono disputate le finali del campionato mondiale di savate.

Erano presenti sull’isola gli atleti più forti al mondo di questa disciplina, già selezionati nei mesi scorsi in Francia, dove si erano svolte le semifinali. Tra questi le uniche due atlete italiane che hanno superato le impegnative semifinali: la savonese Elisa Picollo del Team ASD Kick Boxing Savate Savona guidata dal maestro Andrea Scaramozzino e la genovese Serena Burgio del Team Mameli guidata dal maestro Nicola Guiducci.

La portacolori savonese ha incrociato i guanti con Abdelaziz Ouided, preparatissima e combattiva atleta tunisina, non risparmiandosi fino all’ultimo colpo per una durata di quattro riprese da due minuti. Elisa Picollo non si è fatta intimorire ed ha combattuto, nonostante i suoi soli 48 kg, con colpi che rimbombavano al di fuori del ring portando in euforia il numerosissimo pubblico cinese che tifava per l’occasione Italia. Alla fine il verdetto dei cinque giudici internazionale è stato unanime, assegnando l’ambito titolo di campionessa mondiale a Elisa.

Il maestro Scaramozzino ha così abbracciato forte e sollevato in trionfo la propria atleta, lasciandosi scappare anche un momento di dolcezza, l’altra faccia di uno sport che sembra a volte duro e crudele ma in realtà è un ottimo insegnante di vita.

Serena Burgio, compagna di viaggio e di esperienza in Cina, non è riuscita a spuntare la vittoria ma resta comunque vicecampionessa mondiale, altro ottimo risultato per la Liguria.

Non c’è spazio per le pause prenatalizie, perché già questo venerdì la Kick Boxing Savate Savona è impegnata in Francia per un’altra finale, quella del campionato del mondo di savate pro, che, a differenza, della savate normale, vede anche la possibilità di usare le tibie oltre che i piedi per portare i colpi. Sarà Andrea Rossi, atleta della Kick Boxing Savate Savona, a contendere il cinturone di campione del mondo ad un fortissimo atleta Elite A francese. Impegnate a combattere per dei match di alto livello, anche se di contorno alle cinture mondiali, saranno anche Elisa Picollo e Chiara Vincis.

Andrea Scaramozzino, archiviato il trionfo in terra cinese, esprime un invito ai tanti ragazzi e ragazze savonesi per venire a provare gratuitamente la savate. “E’ uno tra i più belli ed efficaci sport da ring – dichiara -, veramente alla portata di tutti. Ci alleniamo quattro sere a settimana, dalle 20 alle 22, presso il palazzetto dello sport di corso Tardy & Benech a Savona”.

Nelle foto sotto: Elisa con il trofeo; il momento del verdetto; Picollo e Scaramozzino davanti al palasport; Burgio esegue un calcio al viso; Burgio e Picollo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.