IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rugby, il Savona rimonta e torna da Recco con il bottino pieno risultati foto

Savona. La settima ed ultima giornata di andata del campionato di Serie C2 ligure ha visto il Savona ospite sul campo di Recco dei polpi del Tigullio Rugby Rapallo, squadra satellite della Pro Recco Rugby che milita in Serie A1.

Un sole pallido riscalda la giornata, con il “Carlo Androne” che alle 12,30 ospita un’altra partita del girone ligure: in campo si schiera la Pro Recco “Cadetti”, altra formazione satellite della seniores della Pro Recco, che da quest’anno milita in Serie C ligure, così come la squadra ospite del Cus Genova “Cadetti”, anch’essa formazione gregaria del Cus Genova impegnato nel campionato di A2.

La compagine recchelina guida la classifica a punteggio pieno (30 punti), seguita dal Cus Genova a soli tre punti di distanza; il Savona, terzo a 19 punti, si gode da spettatore la sfida tra le prime della classe, che termina sul 19 a 12 per i padroni di casa, che incassano quattro punti, mentre uno spetta agli ospiti genovesi per aver perso sul break.

Subito dopo tocca ai savonesi scendere in campo contro i polpi, dopo un riscaldamento forzatamente prolungato a causa di alcuni problemi logistici; i biancorossi mettono insieme una formazione largamente rivista a causa dei numerosi infortuni e soprattutto la linea arretrata è totalmente sperimentale.

La pressione di giocare una partita così importante ai fini della classifica e contro una formazione che, trovandosi verso il fondo della classifica, ha tutto da guadagnare e niente da perdere, si tasta fin dai primi minuti di gioco, con i biancorossi che non mostrano la solita velocità di esecuzione, e che piuttosto appaiono impacciati sia sui punti d’incontro, lenti e confusionari, che in particolare nelle giocate palla alla mano e nel gioco al piede.

Dopo un calcio di punizione per i padroni di casa che colpisce il palo al 2°, è il flanker dei polpi a sorprendere l’attacco savonese con un intercetto che dai propri ventidue metri lo porta fino in area di meta, per il vantaggio dei padroni di casa.

La reazione savonese non si fa attendere, ma non bastano il cuore e la volontà, quando in campo c’è disordine e confusione: i biancorossi si portano a ridosso della meta del Tigullio, ma ci vogliono diversi minuti di gioco e molteplici fasi di attacco per riuscire a passare oltre le maglie nere della difesa di casa.

All’11° è Bledar Ademi che, al termine di un lungo forcing, trova il varco giusto e riesce a schiacciare in area di meta nonostante la grande pressione difensiva, trasformando subito dopo per il momentaneo vantaggio savonese.

I padroni di casa però hanno evidentemente più voglia di costruire, e vedendo i savonesi in difficoltà nello sviluppo del gioco, si riportano avanti. La difesa savonese regge l’impatto, ma in più occasioni il direttore di gara è costretto a punire gli ospiti per dei falli nei punti d’incontro, e l’apertura dei polpi ha quattro calci di punizione a favore, due dei quali piazzati, che riportano i padroni di casa in vantaggio.

I biancorossi costruiscono poco, la fluidità di gioco è scarsa, e nonostante i tentativi non ci sono occasioni per muovere nuovamente il tabellino; si va all’intervallo con il risultato di 11 a 7 per i padroni di casa.

Durante la pausa i savonesi serrano i ranghi, ritrovano la concentrazione e scendono in campo con una testa tutta nuova. Nei punti d’incontro la battaglia comincia a volgere a favore degli ospiti, la velocità di esecuzione cresce, e la difesa dei rapallesi comincia a lasciar intravedere i primi spiragli.

Dopo una prima fase di controllo della partita, all’8° è Andrea Immovilli che, con una lunga corsa per il campo, e dopo aver lasciato indietro numerosi avversari, trova il varco giusto marcando la seconda meta savonese all’ala, con il parziale che si sposta sull’11 a 12 a favore degli ospiti.

I polpi si riportano sotto, e all’11° un fallo dei savonesi a ridosso delle H permette loro di marcare altri 3 punti su punizione, riportandoli quindi in vantaggio; il Savona ora però concede molto meno terreno all’avversario, e soprattutto controlla il gioco ed il possesso dell’ovale.

Al 16°, al termine di una lunga e prolungata azione sotto le H avversarie, i biancorossi guadagnano un calcio di punizione trasformato da Paolo Vallarino e si riportano in vantaggio.

Sembra che ai savonesi sia tornata la fame di punti, e al 21°, dopo una buona giocata in touche e una maul che avanza per diversi metri, è il capitano Emiliano Luvarà a staccarsi dalla mischia avanzante per andare a schiacciare la terza meta.

I padroni di casa hanno ancora alcuni sprazzi di gioco che li riporta in zona d’attacco, ma il calcio di punizione al 23° non ha buona sorte e si spegne a lato delle H; al 28° il flanker del Tigullio viene pizzicato dal direttore di gara, che fino ad allora aveva riservato solo dei richiami verbali per entrambe le formazioni, ma in questo caso si vede costretto ad estrarre il primo ed unico cartellino giallo della giornata, sinonimo di una partita sostanzialmente corretta.

Il Savona, con il vantaggio numerico, si porta ancora a ridosso della linea di meta di casa, alla ricerca della quarta meta che significherebbe un punto bonus molto prezioso ai fini della classifica; al 35° al termine di una mischia ordinata sui cinque metri, la palla buona capita tra le mani dell’apertura Paolo Vallarino, che si assume l’onere e l’onore di sfondare personalmente la difesa di casa, marcando la quarta meta biancorossa.

La partita si chiude qui, dopo alcuni minuti di gioco che riportano ancora i biancorossi in attacco ma senza guadagno. Nonostante le difficoltà del primo tempo, i savonesi tornano dall’ultima partita del 2013 con il bottino pieno, grazie ad un risultato finale di 14 a 25.

Buona la reazione del Savona che, dopo un primo tempo sottotono e che ha visto uscire meritatamente dal campo in vantaggio i padroni di casa del Tigullio Rapallo, ha saputo reagire alle difficoltà e concludere nel migliore dei modi il match. Ottima anche la crescita costante del Tigullio che, anche se non premiato dai punti, mostra una maturità crescente sia nell’atteggiamento in campo che nello sviluppo del gioco.

Il Savona grazie ai cinque punti conquistati difende così la terza posizione in classifica, distanziando di un altro punto la diretta inseguitrice Union Rugby Riviera corsara a Cogoleto ma vincente con quattro punti; inoltre i biancorossi diminuiscono il gap con la seconda, il Cus Genova, che guadagna un solo punto nella sfida con la capolista Pro Recco.

Ora il campionato si ferma per una lunga pausa invernale, nella quale il Savona avrà tempo per preparare nel migliore dei modi la prima giornata di ritorno, che vedrà ospite alla Fontanassa proprio il Cus Genova.

Appuntamento quindi alla Fontanassa per domenica 9 febbraio alle ore 14,30, per la sfida tra Savona e Cus Genova, con i genovesi che tenteranno di difendere la seconda posizione in classifica dal tentativo di rimonta dei savonesi in una partita che si preannuncia caldissima.

Per quanto riguarda le categorie giovanili, nell’Under 18 match molto combattuto tra Delta Imperia e Savona; il parziale di 0 a 0 all’intervallo è sinonimo di una partita difficile e chiusa da parte di entrambe le formazioni. I savonesi risolvono la sfida solo durante la seconda frazione grazie ad una meta di Tommaso Rossi, con il risultato finale di 0 a 5.

Nell’Under 16 i savonesi sono corsari a Recco contro la formazione Pro Recco “2”: espugnano il Carlo Androne con il risultato di 7 a 73. Larga vittoria con Lanza, Serra e Guida sugli altari.

Nel campionato Under 14 sconfitta per i giovani savonesi al Carlo Androne con una Pro Recco che esce dal campo di casa vincente con il risultato di 91 a 0. Bene Merengone, Amici e Frassino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.