IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rifiuti, a Pietra Ligure arriva il film “Meno 100 Chili”

Più informazioni su

Pietra L. Il film “Meno 100 Chili-Ricette per la dieta della nostra pattumiera” approda Pietra Ligure. Dopo l’anteprima in Senato, la partecipazione a numerosi film festival e le svariate proiezioni in giro per l’Italia, il docu-film di Roberto Cavallo, per la regia di Emanuele Caruso, arriva in Riviera con un doppio appuntamento.

Le proiezioni sono infatti in programma giovedì 19 dicembre presso il Cinema Teatro Comunale di piazza Castello: la mattinata sarà dedicata agli alunni della scuola media “N. Martini” e alle loro famiglie, che animeranno così in modo inconsueto la tradizionale festa di Natale. La sera l’appuntamento è per le ore 21: l’ingresso in sala è libero e gratuito per tutti.

Il film-documentario è liberamente ispirato al libro “Meno 100 chili – Ricette per la dieta della nostra pattumiera”, pubblicato da Edizioni Ambiente, Milano, nel settembre 2011. Il libro è ispirato a sua volta da un monologo con lo stesso titolo. Il film-documentario, che a gennaio ha ricevuto dalla direzione generale per il cinema del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali la qualifica di “film per ragazzi”, consiste in un doppio viaggio: uno reale lungo lo stivale in forma di documentario classico e uno virtuale all’interno di una famiglia moderna presa dalla fretta e dalle incombenze quotidiane sotto forma di fiction.

Per convincere il Senatore Andrea Fluttero che è possibile ottenere grandi risultati in termini di economia, ricchezza e stile di vita attraverso la riduzione dei rifiuti, l’esperto (Roberto Cavallo) lo accompagna in un viaggio di conoscenza delle buone pratiche attive in tutta Italia. Potremo scoprire da vicino il processo di riciclaggio di plastica e carta, il compostaggio domestico e industriale, l’utilizzo dei pannolini lavabili, la distribuzione di acqua, latte, vino e detersivi alla spina, a testimonianza di come alcune città hanno implementato una politica ambientale che tende verso Rifiuti Zero.

Alla fine, Cavallo dimostrerà al Senatore che possiamo andare anche oltre i “meno 100 chili” e che ridurre i nostri rifiuti può coincidere con i nostri standard di vita e le abitudini moderne, creando ricchezza e occasioni di incontro, insomma un esempio di economia di relazione. Il secondo viaggio è quello di un padre (Giuseppe Cederna), la cui sensibilità assopita dal quotidiano viene risvegliata dalla figlia (Giorgia) che ha assistito allo spettacolo di Roberto: il suo vissuto racconta il nostro quotidiano, sempre presi dalla fretta e disattenti a ciò che ci circonda. Il documentario inizia con la lettura di Leonia, la città invisibile di Calvino che “rifà se stessa tutti i giorni” ed è ricoperta dai propri “scarti d’ieri”, da parte di Luca Mercalli, Mario Tozzi, Cristina Gabetti e Oliviero Corbetta, che chiudono il documentario con un invito agli spettatori a ripensare ai loro comportamenti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.