IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rave party in centro a Savona, all’Omnia una serata di droga ed eccessi che finisce in rissa: 3 arresti

Savona. Un vero e proprio rave party in pieno centro cittadino poi finito in rissa. E’ quello che, secondo i carabinieri, è andato in scena nella serata e nottata di ieri nei locali dell’ex “Ju Bamboo” in via Famagosta a Savona, oggi sotto il nome di “Omnia”. Un evento che, per come si è sviluppato, non era certamente autorizzato ed è finito intorno alle 4 con l’arresto di tre persone, S.S., 36 anni, A.S., di 22, e una ragazza, A.M., di 25 anni. I tre devono rispondere di rissa e concorso in resistenza a pubblico ufficiale visto che non avrebbero esitato a colpire i carabinieri arrivati per fermarli.

La rissa tra alcuni dei partecipanti al rave “mascherato” da normale festa non sarebbe stato che il culmine di una serata di droga ed eccessi. I militari infatti erano già intervenuti intorno a mezzanotte e mezza nel locale quando avevano identificato e denunciato un ventottenne savonese, L.P., sorpreso con diversi grammi di hashish in tasca. Inotrno alle due ad essere segnalati alla Prefettura erano stati invece due milanesi, uno di 28 e l’altro di 29 anni, pizzicati ad assumere metanfetamine. Situazioni che hanno allarmato non poco i militari che hanno capito subito il genere di serata che stava andando in scena in pieno centro città. Un evento che, probabilmente grazie al tam tam su internet, ha richiamato persone non solo da Savona e dintorni, ma anche da Milano.

I disordini sono iniziati quando, alle tre, la musica è stata spenta: i partecipanti alla serata, molti dei quali sotto l’effetto di alcol e droga, hanno iniziato a protestare rifiutandosi di lasciare il locale. A quel punto avrebbero cominciato a picchiarsi tra di loro generando il caos. Gli addetti alla sicurezza hanno chiesto aiuto ai carabinieri che sono intervenuti. Gli uomini dell’Arma sono riusciti a fermare i giovani rimediando anche qualche calcio e spintonte (due militari si sono fatti medicare lesioni lievi). In tre sono finiti appunto in manette mentre una quarta ragazza è stata solo identificata.

Gli arrestati saranno processati per direttissima questa mattina in tribunale, ma quanto successo ieri sera dentro al Ju Bamboo avrà certamente altri strascichi. I carabinieri stanno infatti indagando per capire eventuali responsabilità di chi ha organizzato la serata. Il “rave”, vista la presenza di giovani lombardi e piemontesi, non era certamente improvvisato. Resta quindi da capire chi abbia generato il tam tam che ha portato un locale del centro città ad ospitare una serata all’insegna di droga ed eccessi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Ju-Bamboo

    Salve, vi scrivo per segnalarvi che lo Ju-Bamboo non ha piu’ sede in via famagosta 2 da ormai un paio di anni, l’attività che ha attualmente sede nei nostri ex locali si chiamo “OMNIA” e nulla ha a che fare con lo Ju-Bamboo.
    Noi continuiamo ad operare nel settore dell’intrattenimento occupandosi della direzione artistica di altri locali, come l’Ultima Spiaggia di Albisola Superiore, di eventi culturali e festival musicali.
    Vi pregherei quindi di correggere immediatamente il titolo del vs articolo “Rave party in centro a Savona, nei locali del Ju Bamboo una serata di droga ed eccessi che finisce in rissa: 3 arresti”, è incorretto, fuorviante e commercialmente è estremamente dannoso per la nostra attività commerciale che, ripeto, nulla ha a che fare con il circolo Arci attulmente insediato e che ha insegna OMNIA.
    Nell’articolo poi specificate ex Ju-Bamboo ma ciò non è evidentemente sufficiente, lo si evince facilmente dal primo “ignorante” (…ignora la realtà dei fatti) commento postatto che dice: ……al posto auto di fronte all entrata del Ju bamboo ieri sera c’era la creme.. Le persone………

    Comprendo che nell’immaginario collettivo quei locali siano ancora oggi erroneamente associati allo Ju-Bamboo, ma Vi prego di comprendere che vi sono stati faticosamente scritti quasi 20 anni di storia della cultura musicale, culturale e sociale ligure e italiana, ospitando grandi artisti, anche internazionali, facendone un punto di riferimento per intere e “sane” generazioni di savonesi e dandoci preziosa esperienza, credibilità e professionalità che oggi portiamo in altre location e che rappresentano il frutto di 20 anni di lavoro.
    Per queste ragioni è quindi necessaria estrema chiarezza nell’utilizzo del nome Ju-Bamboo.

    Certi di una Vs celere correzione del titolo e di una retifica che chiarisca l’equivoco, sono a Vs completa disposizione per qualsiasi ulteriore informazione necessaria.
    Resto in attesa di un Vs gentile riscontro e con l’occasione porgo i miei Migliori Auguri di Natale e felice Anno Nuovo.
    Andrea Colombo

  2. Carlo M.
    Scritto da Carlo M.

    Gente che studia e sa almeno tre lingue. non trovano lavoro poverini e allora spacciano. Spero che con le tasse gli passino un bel stipendio di cittadinanza che so 800 euro il doppio di quello che guadagno io spaccandomi la schiena.
    Giusto cosi, io lavoro loro votano a sinistra.

  3. Scritto da Criluvi

    Vorrei dire che anche sotto al posto auto di fronte all entrata del Ju bamboo ieri sera c’era la creme.. Le persone non sono nemmeno libere di parcheggiare!! Mi chiedo quando chiuderanno definitivamente quel covo di tossici