IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Proiettili e minacce Br a dirigenti Piaggio, dura condanna di sindacati e istituzioni

Finale L/Villanova. Dura condanna sindacale e delle istituzioni per i proiettili e le minacce firmate Br inviate ai dirigenti della Piaggio Aero. Due buste con proiettili calibro 357 ed esplosivo sono state infatti intercettate al centro smistamento delle Poste dell’aeroporto di Genova, destinate a due dirigenti dell’azienda aeronautica.

“Da parte della Cgil una durissima condanna a questo vile atto che non fa certamente l’interesse dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali impegnate in un confronto difficile con l’azienda. E’ vero la situazione è molto complessa, in particolare per lo stabilimento di Sestri ma anche per Finale in vista del trasferimento a Villanova, con un piano occupazionale ancora tutto da definire” afferma Andrea Pasa della Fiom-Cgil.

“La crisi industriale e manifatturiera in Provincia di Savona è talmente pesante che questo territorio non può certo permettersi di perdere la Piaggio. Come sindacato ci metteremo anima e corpo nella trattativa per far rispettare l’accordo di programma e spero che le istituzioni facciano la loro parte…” conclude l’esponente della Cgil.

Dura condanna anche da parte del sindaco di Villanova d’Albenga Domenico Cassiano: “Ho appreso ora la notizia e devo ammettere che sono senza parole…Difficile commentare un gesto del genere in un momento così delicato per il futuro della Piaggio. Mi pare che l’azienda stia facendo di tutto per mantenere la sua produzione in Liguria, chiedendo certo dei sacrifici ai lavoratori ma nell’ottica’ottica di non abbandonare un territorio e direzionarsi verso nuove sfide industriali e produttive”.

Infine, le parole della senatrice Albano (Pd) che condanna duramente il gesto: “Atti intimidatori come quello scoperto ieri al centro di smistamento postale dell’aeroporto di Genova non possono deviare i processi legittimi e democratici delle trattative e dei confronti tra i lavoratori, la dirigenza dell’azienda e le parti sindacali e politiche. In questi tempi difficili è facile cadere nella tentazione di giustificare la violenza che scaturisce dalla rabbia di molti, così come è un attimo, per organizzazioni estremiste, cavalcare proteste legittime e trasformarle in azioni brutali contro gli stessi cittadini”.

“Il Partito Democratico si è mosso da subito per la tutela dei 550 dipendenti della Piaggio Aero, sia il Presidente della Regione Claudio Burlando, il deputato Lorenzo Basso e il vice segretario regionale Giovanni Lunardon stanno sostenendo i lavoratori nella trattativa aziendale affinchè vengano salvaguardati i livelli occupazionali in Liguria – conclude la senatrice – Questo vuol dire lavorare seriamente per i cittadini, non strumentalizzarli o, peggio, denigrare le loro legittime preoccupazioni con un gesto vile e che conduce solo a un vicolo cieco”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.