IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Progetto Alassio”: “Stop ai box privati, sì ai parcheggi a rotazione”

Alassio. “Dispiace constatare come in questi ultimi anni sia stata disattesa la necessità del territorio alassino di avere parcheggi a rotazione e non box privati. Necessità che trova persino riscontro nella deliberazione di giunta comunale del 5.10.2007 approvata dai principali membri dell’attuale amministrazione Canepa”. Così l’esponente della minoranza alassina Piera Olivieri del gruppo Progetto Alassio torna sul tema dei parcheggi.

Una delibera giusta – aggiunge – che, di fatto, bloccava la realizzazione del parcheggio pluripiano con copertura Rio Castello in project financing perché contraria al pubblico interesse appena citato, diversa da quella ipotizzata nel 2002 ed infine particolarmente onerosa per i cittadini utenti, visto che le citate quotazioni (euro 80.000) di mercato libero dei box in Alassio sarebbero in contrasto con le aspettative dell’Amministrazione”.

“Il progetto di “Rio Castello” non è stato semplice localizzarlo, siamo stati fortunati nel trovare una fotografia di un suo tombino nei pressi dell’Hambury Tennis club di Alassio. Quindi un’area vicina a quella che di lì a poco sarebbe stata presentata (e accolta) per la creazione di un’autorimessa interrata con una quota di 240 box”.

“Siamo nel 2007 e in quello stesso anno in Consiglio Comunale si discuteva animatamente di un altro progetto sul territorio della nostra Città: il parcheggio pluripiano di Piazza Stalla. Stiamo parlando della stessa maggioranza della deliberazione di giunta del 5.10.2007 e stiamo parlando, purtroppo, di un progetto gemello a quello di Rio Castello in termini di rapporti percentuali tra box privati e parcheggi a rotazione” aggiunge ancora la Olivieri.
“In questi anni sia mancata una chiara strategia di programmazione i cui effetti sono il depauperamento del territorio e la sovraccapacità di offerta di box sul mercato alassino. Signor Sindaco, Lei con la variante approvata in consiglio comunale a luglio (ha di fatto rilanciato i progetti per la costruzione di box in piazza Stalla e dell’Hambury Tennis”.

“Signor Sindaco i nostri simpatizzanti, a stragrande maggioranza, sono stati contrari all’idea di un forno crematorio adiacente al Cimitero e al cambio del senso di marcia in via Dante. Con la stessa fermezza siamo contrari alla costruzione senza logica di loculi per auto sparsi sul nostro territorio” conclude la Olivieri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.