IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Presidio dei lavoratori della Trench e Schneider contro il taglio dei treni foto

Cairo M. Hanno occupato la pensilina della fermata del treno in segno di protesta contro la soppressione delle corse nel collegamento ferroviario Savona-Cairo, con presidio alla stazione di Bragno e quattro ore di sciopero. Così i lavoratori della Trench Italia e della Schneider Electric hanno manifestato questa mattina per il ripristino della fermata nella frazione cairese del convoglio in partenza da Savona alle 8:10.

Una simbolica e sarcastica ola al passaggio del treno che non ferma più a Bragno, creando pesanti disagi per i lavoratori che ogni giorno devono raggiungere la Val Bormida: “A seguito dell’entrata in vigore del nuovo orario ci è stata tolta la possibilità di utilizzare il treno per recarsi al lavoro da Savona e dalla riviera. In precedenza avevamo già inoltrato alle regioni Liguria e Piemonte una raccolta firme per chiedere che non fossero modificati gli orari dei treni dei pendolari” affermano i lavoratori.

Alla manifestazione di questa mattina ha precipitato anche, in rappresentanza del comune di Cairo, l’assessore Alberto Poggio. Anche il Comune di Cairo, infatti, si era già fatto carico di scrivere alla Regione Piemonte sul taglio nei collegamenti ferroviari che colpisce il comprensorio cairese e l’utenza della Val Bormida.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.