IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pietra, Forza Italia attacca Valeriani: “Parla di lista civica, ma è schierato a sinistra”

Pietra Ligure. “Non si fa attendere la voglia di mettersi in mostra dell’attuale vice sindaco Dario Valeriani in vista delle elezioni comunali a Pietra Ligure”. Ad attaccarlo sono gli esponenti del Club Forza Italia Pietra Ligure che criticano duramente le sue recenti dichiarazioni: “Dopo il ‘ruggito’ dei grillini e il ‘grido delle aquile’ dell’Unione del Carmo, ecco la scesa in campo della Lista Civica di Valeriani con delle dichiarazioni, a dir poco, ingannevoli tramite Ivg”.

“Questa è la sua ‘sviolinata stonata’ estrapolata dal sito ‘Preciso che continuo ad ricevere molte sollecitazioni a candidarmi. Se lo farò sarà in assoluta continuità con i progetti, le opere e i programmi dell’amministrazione di Luigi De Vincenzi, uno dei migliori sindaci del dopoguerra. Se lo farò non sarà certamente con una lista di centrosinistra, ma dovranno essere rappresentate ampiamente le diverse sensibilità. Unica condizione per poter definire civica una lista’. Siamo sicuramente d’accordo col fatto che la giunta De Vincenzi abbia portato molti benefici per il Paese, ma non è altrettanto vero il discorso sulla lista di centrosinistra, dal momento in cui al suo interno configurano, per la maggior parte dei candidati, esponenti del Pd proseguono dal Club Forza Italia.

“Lo sottolinea – proseguono gli esponenti del movimento di Berlusconi – anche un altro articolo sui media locali in cui si descriveva la situazione attuale per le elezioni amministrative, sostenendo che: ‘il centrosinistra è già schierato compatto al sostegno dell’attuale vice sindaco Dario Valeriani’. Non c’è stata nessuna smentita da parte sua a distanza di giorni, quindi questa affermazione è lecita: la sua voglia ad apparire e farsi propaganda tramite stampa è talmente tanta che gli sta bene, a volte, essere schierato a sinistra e, a volte, dichiara di voler formare un gruppo misto”.

“Per concludere, speriamo che tra qualche giorno non appaia sul giornale che la Lista Civica rappresentata da Valeriani sia anapolitica o che fantomatici esponenti di centrodestra si uniscano nella lista, perchè possiamo garantire che non saranno rappresentati di certo da noi dato che i nostri esponenti non credono ‘agli asini che volano'” concludono dal Club Forza Italia Pietra Ligure.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Mr Wendal ha ragione: civico non significa apolitico.
    Ma osservo che in una lista civica degna di tale definizione NON dovrebbero esserci iscritti ai partiti…perchè in tal caso diventa davvero difficile non immaginar eche sia una lista di partito camuffata!
    Che poi le inflienze dei partiti non entrino nella gestione della lista civica è tutto un programma… ovvio che i singoli appartenenti ai partiti avranno ordini di scuderia e cercheranno di dirottare all’interno le cose nel senso che i partito vuole. …Forse i programmi non saranno scritti dai partiti ma la gestioen e le “spartizioni” delle cariche e tutto i lresto sarà di certo influenzata dai partiti, ovvero, dal partito che conta di piu’ all’interno.
    Ora dopo un bel po’ di tempo dal’avvio di questa discussione su questo articolo…possiamo ancora dire che la lista sia civica e che invece non si sia verificato quello a cuii mi riferisco?

  2. mr. wendal
    Scritto da mr. wendal

    A mio avviso civico non vuol dire apolitico. Nelle piccole realtà locali, una lista è civica quando si trova un’armonia tra rappresentanti di forze politiche (anche di diversa estrazione), i quali, piaccia o meno, hanno una maggiore vocazione amministrativa, e la cosiddetta società civile.
    Permettono di slegare le giunte dal fardello ingombrante delle dottrine politiche, dalle logiche delle segreterie e consentono agli assessori di operare in maniera più snella e concreta.
    Almeno questo, al di là delle definizioni semantiche, è quello che dicono la realtà e la storia recente.
    Parlare di “compromissioni ideologiche” mi sembra eccessivo.
    Sono convinto che, quando vedremo i programmi delle liste, non saranno imperniati sulle ideologie o sull’orientamento politico dei candidati consiglieri (di sinistra, centro o destra che siano), ma più “modestamente” sui problemi, sulle potenzialità, sulle prospettive del territorio, che per fortuna con le filosofie politiche c’entrano poco o niente.
    Anzi, sono pronto a scommettere che, come spesso succede, i programmi saranno quasi sovrapponibili !
    Quindi sarà sui nomi dei candidati consiglieri e del sindaco, sulla loro storia, sulla loro eventuale esperienza amministrativa, i loro successi/insuccessi, le loro competenze e la loro credibilità, che dovrebbero ragionare gli elettori per scegliere chi votare.

  3. Scritto da trecentri

    Gent.mo Sig Canciani il tempo Le risponderà per me….
    Vista la Sua giovane età ,apprezzo il Suo ardore. Le suggerisco di leggere bene i nominativi dei Consiglieri Regionali e troverà anche una esponente di Forza Italia che risiede a Loano e quindi vicino a Pietra Ligure rispetto ad Alassio.
    Ad maiora.

  4. pinco
    Scritto da pinco

    Non è di certo civica.
    Troppe compromissioni ideologiche e di tessere vi transitano.
    Civico è un altra cosa, esente da ideologie.
    Se volessimo essere buonisti diremmo che fu una lista pragmatica e il buon governo sino a oggi realizzato con De Vincenzi ne potrebbe essere la prova.
    Se volessimo essere cattivi diremmo che si trattò di un inciucio per arginare il centro destra ( a parte l’eccezione del gruppo Centrodestra per Pietra che non essendo riferibile a nessun partito a livello nazionale ne rappresentava ..e legittimava..l’anomalia).
    Di certo non è civica.
    Cos’ come oggi NON si potrebbe definire CIVICA una lista dove militino esponenti ISCRITTI al PD….salvo incorrere in contraddizioni piuttosto puerili.
    Meglio dare alle cose il proprio nome per non confondere gli elettori ( i quali invece hanno le idee ben chiare..)

  5. Canciani Matteo
    Scritto da Canciani Matteo

    Sig.r Prettydog53 se mettiamo di mezzo alla politica il lavoro personale delle persone non ci siamo proprio!!!!

    il reato del nostro Cav. (logicamente è una battuta ;-) ) di 1mln di euro è come 1000 dei miei.

    Tutti abbiamo le proprie idee e le rispetto non condivido che la gente debba nascondersi dietro un dito.

    Non vado a dire il PD il M5S etc non mi interessa, tutti guardiamo a casa propria del partito come invece non fanno gli altri …

    il Club Forza Silvo (non d’accordo con il nome neanch’io) è per essere affiliato direttamente al movimento.

    Melgrati per me merita tutta la mia stima e lo sottolineo.

    L’aspetto volentieri a riprendere un altro caffè e non lo paga perchè offro io ;-)
    La politica serve a scambiarsi le idee e non a litigare e metterci la faccia mi sembra giusto senza nascondersi

    Buona giornata…