IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Tutti in piazza a protestare, ragazzi sdraiati in mezzo alla strada bloccano la circolazione: Savona in tilt foto

Più informazioni su

Savona bloccata. Dal presidio di piazza Saffi, dove esponenti del coordinamento dei forconi hanno tenuto comizi improvvisati con tanto di slogan e focaccia gratis per tutti, a veri e propri blocchi stradali un po’ in tutta la città.

Cittadini, per lo più giovani e studenti, si sdraiano in mezzo alla strada per impedire alle macchine di circolare: così succede in piazza Pancaldo (in questi minuti sembra si stia sbloccando la situazione in direzione Aurelia ma non nell’altro senso di marcia), piazza Mameli, piazza Saffi e tutt’attorno alla Torretta.

“Il nostro personale è impegnato ad ogni incrocio sensibile della città – dice il comandante Aloi, della polizia municipale di Savona – I ragazzi si sdraiano in mezzo alla carreggiata e per le auto non è più possibile procedere. Vi sono varie zone in cui la città è completamente bloccata. Piazza Pancaldo, poi, è un punto chiave che, se paralizzato, crea inevitabili problemi”.

La protesta va avanti dalle 8 di questa mattina e i manifestanti non sembrano voler desistere. Per lo più si tratta di studenti che, da varie cittadine rivierasche, hanno raggiunto il capoluogo di provincia per far sentire la propria voce. Ad aderire anche molti commercianti che hanno tenuto le saracinesche abbassate.

Intorno alle ore 13, la situazione di maggiore criticità si registra nella zona della Torretta, punto nevralgico della città. I manifestanti stanno bloccando tutti i quattro accessi alla città.

I partecipanti al presidio si sono disposti creando un cordone che impedisce alle macchine di proseguire. Solamente le ambulanze e alcune altre vetture dirette all’ospedale vengono fatte procedere, alla spicciolata.

Inevitabilmente, si creano forti tensioni, con gli automobilisti impossibilitati a procedere che, esasperati, inveiscono contro i manifestanti. La polizia cerca di non infierire e far sì che la calma venga mantenuta.

In piazza Saffi, dopo il presidio della mattinata, la situazione era migliorata e la protesta si era spostata altrove; intorno alle 14,30 è tornata nuovamente bloccata, invasa dai protagonisti della protesta.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Seppo

    Una protesta è quasi sempre sinonimo di disagio.

    Disagio che a Savona e provincia è innegabile, visto che nell’ultimo lustro hanno chiuso ventordici aziende e si sono persi migliaia di posti di lavoro, con prospettive di ricollocazione prossime allo zero.

  2. gian joao
    Scritto da gian joao

    il fatto è che quando senti uno degli organizzatori invocare l’intervento dell’esercito e dei carabinieri per un colpo di stato e un governo/giunta militare capisci che questa non è una protesta spontanea, ma solo melma che esce dalle fogne e investe gente che non sa capire.

  3. Scritto da Seppo

    Al di la del fatto che andare a Roma davanti al parlamento ha un costo, per un savonese, vagamente maggiore del bloccare la rotonda della torretta, una protesta che non crea nessun disagio non serve assolutamente a nulla.

    Sono il primo a incazzarmi (ieri sono arrivato a casa alle otto di sera dopo che sono stato fermo sui binari di Samiperdarena dalle 17 alle 19.15 (e mi è ancora andata bene perchè c’era gente lì dalle QUATTORDICI che stava ancora aspettando un treno verso ponente), però evidentemente una protesta che non crea disagi passa sotto silenzio completo.

    Anche io avrei preferito che avessero bloccato il tratto sterrato di Via Ranco alta invece del centro cittadino, ma avrebbe avuto poco senso.

  4. wolf
    Scritto da wolf

    Che cazzo fate??? La guerra tra poveri? Andate a Roma davanti al parlamento

  5. Carlo M.
    Scritto da Carlo M.

    Daniele Genova: vero e giusto. Anch’io sono senza lavoro e sai cosa faccio tra un mese quando ne ho voglia. Blocco la sopraelevata. E’ bello ed è pure gratis.